Crea sito

Zuppa di patate e verza

Questa gustosissima zuppa pare sia di derivazione belga, appetitosa ma delicata, è ideale per riscaldarsi nelle fredde serate invernali.

Di non difficile preparazione, necessita però di una lenta cottura affinche acquisti il giusto sapore.

Ingredienti (dosi per 4/6 persone)

  • una verza di medie dimensioni (500 gr. circa)
  • 4 patate di medie dimensioni
  • 1 cipolla bianca
  • 1 carota
  • 1 gambo di sedano
  • acqua q.b.
  • dado granulare vegetale (sostituibile con del brodo vegetale)
  • 120 gr. di pancetta affumicata
  • 300 gr. di orzo perlato
  • Parmigiano Reggiano (o Grana Padano) q.b.
  • olio d’oliva (o extravergine)
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

Inziate a pulire la verza dalle foglie esterne avvizzite, dal torsolo centrale e dalle coste più dure. Pelate la cipolla, sbucciate la carota. Lavate con pazienza e cura le verdure.

Prendete una pentola capiente, versatevi un filo d’olio d’oliva (o extravergine), fate soffriggere la cipolla ridotta finemente, la carota ed al sedano cubettati. Dopo un paio di minuti aggiungete la pancetta affumicata e fare rosolare il tutto.

Tagliate a cubetti medi le patate ed unitele al soffritto, continuate la cotture a fuoco medio per qualche minuto mescolando il tutto.

Tagliate le verze a strisce ed aggiungetele  in padella. Coprite per un paio di minuti in modo che il vapore riduca il volume della verza.

A questo punto aggiungete un paio di litri di acqua (o comunque quanto basta per inondare le verdure), in questo dovete aggiungere un paio di misurini di dado granulare vegetale. Nel caso in cui decidiate di usare direttamente del brodo vegetale, fatelo in rapporto di 1:1 con l’acqua onde evitare rendere la zuppa risulti eccessivamente sapida.

Ponete ora un coperchio sulla pentola, fuoco medio/basso ed armatevi di buona pazienza. La zuppa ora deve cuocere ed insaporirsi per circa 80/90 minuti.

Ogni tanto mescolate ed eventualmente aggiustate la densità con dell’acqua tiepida.

Quando mancano circa 20 minuti alla fine cottura, scoperchiate, immergete l’orzo perlato, rimestaste con cura, ricoperchiate e portate a termine rigirando il tutto di tanto in tanto.

A cottura ultimata assaggiate, aggiustate eventualmente di sale, una macinata di pepe nero e la vostra minestra è pronta da servire in tavola.

Impiattate, spolverate con il Parmigiano Reggiano, una lacrima di olio di oliva extravergine….et voilà….pronta per essere consumata.

Zuppa patate e verza

Zuppa patate e verza – Per la foto si ringrazia

 

 

 

Comments are closed.

Search
Categories