Crea sito

Sformato di Castelmagno D.O.P. e radicchio rosso di Treviso I.G.P.

Lo sformato di Castelmagno su letto di radicchio tardivo di Treviso è un antipasto gustoso e stuzzicante, un connubio ideale tra il gusto rustico e deciso del prezioso formaggio piemontese e la nota amarognola dell’eccellenza agricola trevigiana.

Un piatto perfetto per ogni occasione, che sia un pranzo tra amici, una cena conviviale in famiglia o un incontro di lavoro.

Ora non vi resta che prendere nota e mettervi all’opera.

Ingredienti (dosi per 4 persone):

  • 4 formine monoporzione
  • 100 gr. di Castelmagno D.O.P. grattugiato
  • 25 cl. di panna fresca da cucina
  • 1 cucchiaio di amido di mais
  • 3 uova
  • 1 cespo di radicchio rosso tardivo di Treviso I.G.P.
  • 1 spicchio d’aglio
  • Aceto balsamico q.b.
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Burro q.b. (per ungere le formine)

Sciogliete l’amido di mais con un paio di cucchiai d’acqua che andate ad incorporare alla panna fresca che avrete nel frattempo versato in un pentolino.

Accendete il fuoco, mescolate il tutto con cura aggiungendo un poco di sale ed una macinata di pepe.

Portate il miscuglio ad ebollizione.

In una ciotola sbattete le uova unitamente al Castelmagno grattugiato.

Quando la panna sarà starà per bollire, toglietela dal fuoco ed unitenete un terzo circa al composto di formaggio e uova nella ciotola.

Miscelate il tutto in maniera veloce e decisa per fare in modo che le uova acquistino temperatura.

Una volta amalgamati per bene gli ingredienti, aggiungete il resto della panna mescolando con cura fino ad ottenere un composto omogeneo e fluido.

A questo punto ungete le formine con del burro quindi andate a riempirle per ¾ con il miscuglio appena ottenuto.

Trasferite ora le formine in una teglia da forno dove avrete versato un po’ di acqua per la cottura a bagnomaria.

Infornate a 160° (in modalità preriscaldata, statica) per circa 20 minuti o comunque per il tempo necessario affinché “lievitino” alla perfezione.

Nel frattempo tagliate il cespo di racchio a tocchetti  e fatelo saltare in padella con un filo dl’olio extravergine d’oliva, uno spicchio d’aglio ed un pizzico di sale.

Quando la verdura inizia ad appassire, aromatizzatela con un po’ di aceto balsamico. Spegnete il fuoco e lasciate riposare.

Quando i flan sono pronti, sfornateli, privateli del loro stampino esterno ed impiattateli adagiandoli sopra un soffice letto di radicchio rosso di Treviso.

Servite in tavola ai vostri ospiti gli sformati ancora fumanti.

Saporita delizia.

Sformato di Castelmagno D.O.P. su letto di Radicchio Rosso Tardivo di Treviso I.G.P.