Crea sito

Liquore al mandarino

Il liquore al mandarino è molto aromatico e gustoso, decisamente gradevole al palato come tutti i suoi “parenti stretti” agli agrumi.

Ottimo come digestivo se servito freddo, può essere utilizzato anche per insaporire dolci e macedonie.

La ricetta è semplice, l’unica cosa che non vi deve mancare è il tempo visto che il tempo di macerazione (una settimana) non è proprio brevissimo.

Ora non vi resta che prendere nota e mettervi all’opera.

Ingredienti (due litri di liquore circa)

  • 1 litro di acqua
  • 1 litro di alcool puro per alimenti
  • 1 kg. di zucchero
  • Scorza di 20 mandarini non trattati

Per prima cosa lavate con cura i mandarini quindi asciugateli con un canovaccio da cucina. Provvedete poi a sbucciarli utilizzando un pelapatate e facendo attenzione a prelevare solo la buccia che deve essere assolutamente privata della parte fibrosa bianca che altrimenti donerebbe amarezza al liquore.

In una ciotola sufficientemente capiente, unite l’alcool puro alle bucce. Ricoprite il contenitore con una pellicola trasparente e mettete a riposare in frigo per almeno una settimana.

Trascorsa il tempo, procuratevi una pentola dove andrete a far sciogliere lo zucchero nel litro d’acqua, un po’ alla volta. Otterrete un liquido leggermente ambrato, non denso.

A questo punto unite il macerato di alcool e bucce di mandarino con lo sciroppo zuccherato, mescolate con cura quindi filtrate il composto in modo da separare il liquido dalle scorze.

Il vostro liquore al mandarino a questo punto è pronto per essere imbottigliato e consumato (sempre freddo).

Alcoolica aromaticità.

Liquore al mandarino
Liquore al mandarino