Crea sito

Gelatina di maiale – P.A.T.

Le ossa e le carni di seconda scelta (guanciale, piedini, costine, cotenne) vengono bollite aggiungendo sale e aromi vari (aglio, alloro, origano, prezzemolo, rosmarino, pepe, peperoncino piccante). Quindi, si tagliano a pezzetti e ribolliti con l’acqua meno grassa utilizzata per la prima bollitura delle carni e si aggiunge dell’aceto. Dopo la seconda bollitura, la carne viene messa in dei recipiente bassi e colmati con l’acqua di bollitura. Una volta raffreddata, la gelatina di maiale va conservata in ambiente fresco e consumata nell’arco di tre mesi.

Fonte: Servizi Sviluppo in Agricoltura della Basilicata

Gelatina di maiale P.A.T. - per la foto si ringrazia

Gelatina di maiale P.A.T. – per la foto si ringrazia

Comments are closed.

Search
Categories