Crea sito

Crostini di polenta con funghi, speck e zafferano

I crostini di polenta con funghi, speck e zafferano sono un antipasto rustico e saporito, un vero toccasana nelle lunghe e fredde serate invernali che può essere altrettanto stuzzicante ed appetitoso anche nella stagione fredda, magari servito come finger food durante un bruch o un’apericena.

Pochi ingredienti, sani, facilmente reperibili, fanno di questo antipasto un piatto versatile per tutte le occasioni.

Non vi resta che prendere nota e mettervi all’opera.

Ingredienti (dosi per 6 persone):

  • Polenta q.b. (all’incirca 250 gr di farina in un litro d’acqua)
  • 500 gr. di funghi (champignons, porcini, prataioli, quello che riuscite a reperire sul mercato)
  • 150 gr. di speck a listarelle
  • Zafferano q.b. (qualche pistillo, oppure una bustina se in polvere)
  • 1 bicchiere di vino bianco di qualità
  • Emmenthal q.b.

Per prima cosa preparate la polenta, se volte cucinarla con il metodo tradizionale, cliccate qui, se invece vi accontentate di quella istantanea, seguite le indicazioni scritte sulla confezione.

Una volta pronta la polenta, versatela in una teglia oppure in una leccarda e stendetela in maniera uniforme fino ad ottenere uno strato spesso circa un cm. Livellate in superficie usando un cucchiaio bagnato nell’acqua oppure una spatola. Lasciate raffreddare.

Pulite con cura i fughi eliminando loro tutte le impurità e le tracce di terra, se preferite, sciacquateli sotto un getto di acqua fredda quindi tagliateli a fettine.

In un tegame versate lo speck a listarelle, accendete il fuoco e fatelo saltare fin quando diventerà croccante dopodiché aggiungete i funghi a fettine.

Incorporate poi un bicchiere di acqua tiepida, pizzicate di sale e stufate il tutto per una decina di minuti. Quando i funghi si saranno ammorbiditi, sfumate con il bicchiere di vino bianco.

Continuate la cottura per ulteriori 10 minuti, a fiamma bassa, mescolando di tanto in tanto.

Trascorso il tempo, bagnate con lo zafferano (che nel frattempo avrete sciolto in un bicchiere con poca acqua tiepida).

Terminate con altri 10 minuti di cottura. Spegnete il fuoco e lasciate riposare.

Sezionate ora la polenta in rettangoli di medie dimensioni (8×5 cm, ad esempio)  che poi scaverete un po’ nel centro, operazione necessaria per permettere al condimento di restare più aderente al crostino.

Procuratevi poi una padella o una piastra di acciaio/ghisa con cui provvederete a tostare la polenta.

A questo punto adagiate i crostini uno accanto all’altro nella leccarda del forno (foderata dell’apposita carta) quindi farciteli ciascuno con un cucchiaio del condimento di funghi e speck.

Terminate la guarnitura con qualche scaglia di Emmenthal.

Infornate il tutto (modalità ventilata, 180°) per il tempo necessario al formaggio in superficie di sciogliersi delicatamente  (8/10 minuti).

Trascorso il tempo, sfornate ed impiattate i vostri crostini per poi serli in tavola ancora ben caldi ai vostri ospiti.

Saporita specialità.

Crostini di polenta, speck, funghi e zafferano

Crostini di polenta, speck, funghi e zafferano

Crostini di polenta con speck, funghi e zafferano

I crostini di polenta con funghi, speck e zafferano

Comments are closed.

Search
Categories