Crea sito

Cottura dei cibi tra gusto e salute.

Per molti secoli, la cottura è stata uno dei modi per rendere commestibili cibi altrimenti immangiabili oppure difficilmente digeribili, uno dei primi scatti in avanti della stori dell’umanità. Dopo di questo, con l’evolversi dei tempi, le varie tecniche di cottura divennero un modo per fare buona cucina, per rendere le cibarie più appetibili. Negli ultimi anni si sta sviluppando il concetto di cottura come un modo per ottenere un gusto piacevole rientrando nei canoni di una giusta nutrizione che permetta di salvaguardare uno stile di vita salutare.

Infatti, pare dimostrato da diversi studi che, saper cucinare bene, rende consapevoli a far scelte alimentari più appropriate.

Saper cucinare in maniera corretta un cibo è fondamentale, può influenzare in positivo o in negativo il valore e la qualità nutrizionali degli alimenti. La cottura, inoltre, dona ai cibi più sicurezza igienica, eliminando del tutto o riducendo i microrganismi sensibili al calore, disattivando altresì alcune sostanze potenzialmente dannose.

La cottura, inoltre, può provocare delle modifiche nella composizione dei nutrienti presenti nei cibi, ad esempio, le proteine, tendono a denaturarsi, perdendo la loro struttura globosa ed aggrovigliata, per assumere una forma più distesa, cosa che le rende più digeribili.

D’altro canto, la cottura dei cibi, comporta una perdita di sostanze nutritive.

I principi attivi più sensibili in tal senso sono le vitamine idrosolubili, in particolare quelle del gruppo B e C (che durante il processo di cottura si disperde fino a circa il 50%).

Le vitamine liposolubili (A,D, E, K) invece sono più resistenti, la loro perdita di valore si attesta intorno al 25%.

Anche i sali minerali tendono a disperdersi nei liquidi di cottura; ad esempio il calcio diminuisce del 20%, il rame addirittura del 40%.

Ovviamente questo non deve assolutamente allarmare, anzi, con un’alimentazione varia ed equilibrata, alternando con sapienza cibi cotti e crudi, si assumono assolutamente tutti i nutrienti di cui l’organismo abbisogna, senza nessun rischio di carenza e senza dover ricorrere ad alcun tipo (se non su consiglio di un medico) di integratore di vitamine e/o minerali che potrebbero risultare quantomeno inutili se non addirittura dannosi.

In conclusione, mangiate il gusto, bene, VARIO e fate tanta attività fisica. I consigli sono sempre gli stessi che vi giungono da più parti ma sono fondamentali per potervi gustare la vita in salute e con un sorriso per il più a lungo tempo possibile.

 

 

 

 

 

Comments are closed.

Search
Categories