Crea sito

Archive for the ‘Bevande e liquori’ Category

Genepy

Il genepy è un liquore tipico delle regioni alpine che viene usato abitualmente come digestivo.

La sua origine è antichissima e si perde nella notte dei tempi.

Per quanto riguarda la metodologia di produzione è assai semplice, ovvero si tratta di lasciar macerare l’artemisia in una soluzione idroalcolica per circa 40 giorni.

La parte più complicata risulta sicuramente essere quella di reperire la pianta che abitualmente cresce in zone piuttosto impervie e comunque ad altitudini elevate, ovvero tra i 2.300 ed i 3.500 mslm.

L’artemisia, piuttosto rara, la si può comunque trovare nelle zone alpine, soprattutto quelle nordoccidentali.

Ora non vi resta che prendere nota e mettervi all’opera.

Ingredienti:

  • 1 litro di alcool
  • 250 litri di acqua
  • 250 gr. di zucchero
  • 40 fiori e gambi di artemisia

Fate macerare l’artemisia nell’alcool per 40 giorni.

Trascorso il tempo portate ad ebollizione 1.250 litri di acqua dove andrete a sciogliere i 250 gr. di zucchero. Lasciate raffreddare quindi aggiungete la soluzione all’alcool (privato dell’artemisia).

Mescolate per bene il tutto quindi colate il liquido utilizzando gli appositi filtri in carta.

Lasciate riposare il genepy ottenuto almeno un mese prima di consumarlo.

Genepy

Tisana bruciagrassi zenzero e limone

Oggi vi proponiamo la nostra versione della celebre ed universalmente conosciuta “tisana bruciagrassi” allo zenzero e limone.

Bevendola con regolarità, unitamente ad un regime alimentare corretto e bilanciato, aiuta l’organismo ad eliminare i grassi.

Oltretutto il sapore è decisamente piacevole e risulta parecchio dissetante.

Non vi resta che prendere nota e mettervi all’opera.

Ingredienti:

  • 2 litri d’acqua
  • 20 fettine sottili di zenzero (radice)
  • succo di sue limoni
  • miele o zucchero o dolcificante

Il procedimento di preparazione è molto semplice e rapido.

Lavate per bene la radice di zenzero quindi tagliatela a fettine sottili aiutandovi con una mandolina

Mettete ora a scaldare i due litri d’acqua in una pentola, una volta raggiunta l’ebollizione incorporate le 20 fettine di zenzero quindi lasciate cuocere per circa 10 minuti.

Trascorso il tempo, spegnete il fuoco e lasciate raffreddare quindi aggiungete il succo dei due limoni. Mescolate il tutto per bene quindi colate la vostra tisana.

La bevanda è ora pronta per essere consumata, se gradite potete berla così (come abbiamo fatto noi) oppure dolcificarla a piacere con dello zucchero, del dolcificante oppure del miele.

Suggerimento: se ne gradite il sapore piccante, potete mangiare le fettine di zenzero che avete lessato per cucinare la tisana anzichè buttarle.

Tisana zenzero e limone

Tisana zenzero e limone

Tisana zenzero e limone

Tisana zenzero e limone

Tisana zenzero e limone

Tisana zenzero e limone

 

Vin brulè

Il vin brulè è una bevanda calda, a base di vino, zucchero e spezie diffusa in molti paesi e decisamente facile da preparare.

Tradizionalmente è legata ai mesi più freddi dell’anno, in particolar modo al periodo dell’Avvento ed anche durante il Carnevale.

In Italia è molto apprezzato e consumato soprattutto nelle regione settentrionali.

La ricetta può avere alcune variabili negli ingredienti a seconda delle regioni e degli usi, quella propostavi ci sembra la più aderente alla tradizione.

Ingredienti (dosi per un litro di bevanda)

  • 1 litro di vino rosso corposo
  • 2 stecche di cannella
  • 6 chiodi di garofano
  • 200 gr. di zucchero
  • 1 limone non trattato
  • 1 arancia non trattata
  • 1 macinata di noce moscata
  • 1 anice stellato (facolatativo)

Per prima cosa lavate per bene il limone e l’arancia quindi tagliatene la buccia usando un pelapatate (mi raccomando, senza prendere il bianco, cosa che rederebbe poi amaro il preparato finale) .

In un tegame versate lo zucchero, quindi le spezie e le scorze degli agrumi quindi, per ultimo, il vino rosso.

Mettete la pentola sul fuoco dunque portate il vostro preparato ad ebolizzione a fiamma media.

Lasciate bollire per circa cinque minuti, mescolando il vino con cura in modo che lo zucchero si sciolga completamente.

Ora dovete effettuare l’operazione più complicata e che necessità di prudenza. Avvicinate la superficie del padellino con il vino alla fiamma in modo che l’alcool ancora presente nel liquido evapori del tutto. State attenti perchè il vino si infiammerà per pochi istanti creando una fiamma bluastra.

Terminata l’operazione, filtrate il vostro vin brulè aiutandovi con un colino da cucina a maglie fitte.

La vostra bevanda tonificante a questo punto è pronta per essere gustata.

Vin brulè - per la foto si ringrazia

Vin brulè – per la foto si ringrazia

 

 

 

 

Search
Categories