Crea sito

Carruba di Maratea – P.A.T.

Area di produzione
Maratea (PZ)

Descrizione sintetica del prodotto e materie prime
Carrubo frutto dal colore marrone scuro uniforme polpa carnosa e zuccherina.

Tecnica di preparazione conservazione e stagionatura
Pianta diffusissima, spontanea, molto resistente alla siccità, trova nel territorio di Maratea le condizioni climatiche ideali. La tecnica di coltivazione, lavorazione e trasformazione è quella tradizionale della zona, ed è quella che le conferisce specifiche caratteristiche qualitative. Le operazioni colturali sono manuali e quindi a basso impatto ambientale. Anche la raccolta delle carrube viene effettuata a mano, con una tempistica tale da evitare l’essiccazione completa sulla piante che indurirebbe completamente il frutto.
Lunghezza cm 10 – 20.
Colore frutto marrone scuro uniforme Polpa Carnosa e zuccherina.
Seme di colore marrone scuro, di forma tondeggiante appiattito, molto duro.
Molto apprezzato in passato per il consumo fresco, viene utilizzato nella tradizione locale per la preparazione di gelati, biscotti e creme. Inoltre viene impiegato per la produzione di liquori. La pianta inoltre funge da substrato una particolare e rarissimo micete detto fungo del carrubo (Laetiporus sulphureus) molto ricercato e consumato dalle popolazioni locali pur essendo tossico.

Descrizione dei locali di lavorazione e periodo di produzione
La preparazione avviene in locali idonei.
La lavorazione si effettua da Agosto a Novembre

Riferimenti storici
Relazione geografica storica e gastronomica su Maratea ed i suoi prodotti a cura del Prof. Francesco Brando e del presidente dell’ Associazione Ambientalistica “Cittadinanza Attiva Maratea”. Luigi Esposito
Mappatura della Biodiversità Agricola nel Lagonegrese (Alsia 2012-2015)
Servizio fotografico a cura dell’ Alsia A.A.S.D.”Pollino” di Rotonda.

Fonte: viaherculia.it

Carruba

Comments are closed.

Search
Categories