Crea sito

Archive for Agosto, 2018

Come pulire le cozze

Procuratevi una bacinella molto capiente, quindi riponetevi le cozze ed iniziate la procedura sciacquando più volte i molluschi sotto abbondante gettito di acqua fredda.

Con una spugnetta metallica, oppure con il dorso della lama di un coltello, iniziate a rimuovere le incrostazioni che si possono venire a creare sul guscio esterno.

Con un movimento energico, eliminate il bisso, ovvero la barbetta che fuoriesce dalla valva.

Terminata l’operazione, con una spazzola, sciacquate ulteriormente, sempre sotto l’acqua corrente, i gusci fino ad eliminarne ogni eventuale impurità rimasta.

Ora passiamo alla pulitura vera e propria dei bivalve che può avvenire sia “a freddo” che “a caldo”. Per il procedimento a freddo o a crudo che dir si voglia, prendete il guscio facendo in modo che questo si divarichi, quindi con la punta del coltello rivolta verso il basso recidete il muscolo della cozza roteando tutt’attorno al mollusco. Terminata l’operazione avrete staccato la cozza dalla valva senza rovinarla minimamente.

La pulitura “a caldo” è ancora più semplice sfruttando il vapore. Ponete le cozze in una pentola capiente, copritele con un coperchio ed accendete il fuoco  con fiamma viva.

Trascorsi alcuni minuti, i molluschi inizieranno ad aprirsi spontaneamente, a questo punto controllate le cozze una ad una, quelle che saranno rimaste chiuse, andranno buttate mentre le altre saranno pronte per essere cucinate nella maniera che meglio preferite.

Cozze

Crostata salata zucchine e ricotta

La crostata salata zucchine e ricotta è un antipasto/piatto unico completo, equilibrato, semplice nella preparazione e rapido nella cottura.

Dopo averla preparata ed assaggiata ci è venuto in mente il vecchio adagio, un po’ riadattato che dice “la bontà che sale in paradiso”.

Oltre che per una cena conviviale tra amici, un pranzo veloce, questa torta è ideale in caso di pic-nic o un pranzo al sacco.

Non vi resta che prendere nota e mettervi all’opera.

Ingredienti (dosi per 6 persone)

  • 1 rotolo di pasta sfoglia rettandolare
  • 3 zucchine medie
  • 1 cipolla bianca grande
  • 150 gr. di ricotta
  • 4 uova + 1 tuorlo per spennellare
  • 80 gr. formaggio grattugiato
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b. (facoltativo)

Per prima cosa lavate con cura le zucchine quindi riducetele a rondelle aiutandovi con una mandolina.

Pulite e pelate la cipolla poi tagliatela ad anelli piuttosto sottili.

Procuratevi ora una padella sufficientemente capiente, versatevi un filo di olio extravergine d’oliva quindi unite la cipolla. Fatela rosolare per bene fin quando non sarà diventata trasparente quindi aggiungete le zucchine. Cuocete per alcuni minuti, mescolando, fino a quando la verdura non si sarà insaporita e leggermente appassita pur rimanendo ancora ben croccante.

Spegnete il fuoco e lasciate raffreddare.

In una ciotola rompete le 4 uova, aggiungete la ricotta ed il formaggio grattugiato. Mescolate con vigore fin quando gli ingredienti non si saranno perfettamente assemblati.

Incorporate a questo punto le zucchine e date un’ultima mescolata.

Stendete ora la sfoglia in una teglia da forno (precedentemente rivestita dell’apposita carta), spennellatene i bordi con il tuorlo d’uovo rimasto, quindi versate il contenuto della ciotola.

Livellate per bene gli ingredienti e, se necessario, alzate un poco i bordi della pasta.

Infornate (forno preriscaldato a 180° in modalità ventilata) per 20/25 minuti.

Quando la pasta acquisterà un colorito perfettamente dorato e sulla torta si sarà formata una crosticina appetitosa, questo sarà il momento di sfornare.

Dividete in porzioni e servite in tavola ai vostri ospiti. Eccellente calda, ottima anche a temperatura ambiente.

Crostata salata zucchine e ricotta

Crostata salata zucchine e ricotta

Semifreddo al torroncino

Il semifreddo al torrone (o torroncino) è un dessert classico della cucina del nord Italia, molto apprezzato e gustato soprattutto nel nostro bel Piemonte.

Dolce al cucchiaio, al contempo morbido e croccante, ben si sposa con un merenda tonificante o un fine pasto goloso.

Semplice da preparare, ricco e prelibato, il semifreddo è un dessert perfetto per ogni occasione, sia nella stagione calda che in quella più fresca.

Non vi resta che prendere nota e mettervi all’opera:

Ingredienti (dosi per un semifreddo da circa 8 porzioni):

  • 200 gr. di torrone
  • 200 ml di panna fresca
  • 3 tuorli d’uovo
  • 80 gr. di zucchero
  • 80 ml di acqua
  • 60 gr. di cioccolato fondente tritato
  • mezza bacca di vaniglia
  • topping al cioccolato (oppure 100 gr. di cioccolato fondente da sciogliere)
  • granella di nocciola q.b.
  • zucchero a velo (facoltativo)

Per prima cosa procuratevi un pentolino dove andrete a sciogliere, mescolando, lo zucchero nell’acqua calda.

Spezzettate il torrone nella ciotola del mixer quindi azionate le lame fino ad ottenere una simil granella.

In una ciotola (oppure con l’ausilio di una planetaria) iniziate a montare i tuorli quindi, un poco alla volta unite lo zucchero sciolto fino ad ottenere un composto omogeneo.

A parte montate la panna aiutandovi con un frullatore.

Tritate il cioccolato fondente fino a ridurlo in scaglie.

Al miscuglio di tuorli, unite prima il torrone in granella, quindi il cioccolato tritato, mescolate con cura fin quando gli ingredienti non saranno perfettamente amalgamati. Incorporate successivamente la panna e spatolate il tutto dal basso verso l’alto evitando così che la panna stessa non si “smonti”.

Versate ora il vostro miscuglio in uno stampo di silicone (se preferite, potete rivestirlo di pellicola trasparente), livellate la superficie con una spatola e mettete in freezer per almeno 8 ore, se poi avete tempo, anche un giorno intero.

Mezz’ora prima di servire, togliete il dolce dal freezer, lasciatelo riposare. Al momento di portare in tavola, estraete il semifreddo dallo stampo (se avete usato la pellicola, l’operazione vi risulterà più facile) quindi dividetelo in porzioni.

Impiattate e guarnite con della granella di nocciola e del fondente (che avrete sciolto a bagnomaria) oppure del topping al cioccolato, volendo pure una spolverata di zucchero a velo.

Pronti per il servizio ai vostri ospiti.

Semifreddo al torroncino

 

 

Search
Categories