Crea sito

Archive for the ‘Vini e liquori’ Category

Valle d’Aosta (Vallée D’Aoste) – D.O.C.

Lungo il corso della Dora Baltea, per oltre 80 chilometri, da vigneti
situati in valli caratterizzate da microclimi particolarmente favorevoli,
si ottengono diversi tipi di vino, raggruppati sotto un’unica denominazione
regionale e portanti l’indicazione di un colore, di un vitigno
o, anche, di una delle sette sottozone riconosciute all’interno
della denominazione stessa.

Bianco o Blanc – con le uve di vitigni a bacca bianca raccomandati
o autorizzati per la regione; ha colore paglierino più o meno
intenso con riflessi verdini o dorati; odore fresco, gradevole e
caratteristico; sapore fresco, talvolta vivace. Gradazione minima:
9°. Affinamento obbligatorio: due mesi. Uso: da aperitivo o
antipasto.
Rosso o Rouge – con le uve di vitigni a bacca rossa raccomandati o
autorizzati per la regione; ha colore rosso rubino; odore vinoso, fresco
e caratteristico; sapore gradevole, talvolta vivace, armonico.
Gradazione minima: 9,5°. Affinamento obbligatorio: cinque mesi.
Uso: da pasto.
Rosato o Rosé – con le stesse uve del tipo precedente; ha colore rosato;
odore vinoso, fresco e caratteristico; sapore gradevole, talvolta
vivace, armonico. Gradazione minima: 9,5°. Affinamento obbligatorio:
cinque mesi. Uso: da pasto.

Novello o Nouveau – con le stesse uve dei tipi precedenti, di cui almeno
il 30% sottoposte a macerazione carbonica; ha colore rosso rubino
con sfumature violacee; odore fruttato, persistente; sapore armonico,
fresco e vivace. Gradazione minima: 10°. Uso: da pasto.

Con le uve dei vitigni corrispondenti (minimo 85%) ed eventualmente
con quelle di altri vitigni a bacca di colore analogo, raccomandati
o autorizzati nella regione, si producono invece le seguenti tipologie:

Chardonnay – ha colore giallo paglierino; odore intenso, fruttato,
caratteristico; sapore sapido, pieno, caratteristico. Gradazione minima:
11°. Affinamento obbligatorio: due mesi. Uso: da pesce. Con le
uve sottoposte a parziale appassimento naturale sulla vite, si ottiene
il tipo “vendemmia tardiva” (“vendange tardive”) dal colore giallo
dorato; odore gradevole, delicato, caratteristico; sapore amabile o
dolce, pieno, armonico. Gradazione minima: 15°. Uso: da fine pasto.

Cornalin – ha colore rosso rubino; odore intenso, caratteristico;
sapore armonico, leggermente tannico e mandorlato. Gradazione
minima: 11,5°. Affinamento obbligatorio: cinque mesi. Uso: da pasto.

Fumin – colore rosso rubino intenso con riflessi violacei; odore
caratteristico di spezie; sapore austero con fondo amarognolo.
Gradazione minima: 11°. Affinamento obbligatorio: cinque mesi. Uso:
da pasto.

Gamay – colore rosso rubino vivo; odore fruttato, intenso e caratteristico;
sapore fruttato, leggermente tannico, con fondo amarognolo.
Gradazione minima: 11°. Affinamento obbligatorio: cinque mesi. Uso:
da pasto.

Mayolet – ha colore rosso rubino tendente al granato; odore fine e
delicato; sapore morbido con retrogusto amarognolo. Gradazione
minima: 11,5°. Affinamento obbligatorio: cinque mesi. Uso: da pasto.

Merlot – ha colore rosso rubino intenso; odore intenso, caratteristico,
leggermente erbaceo; sapore asciutto, corposo. Gradazione minima:
11,5°. Affinamento obbligatorio: cinque mesi. Uso: da pasto.
Müller Thurgau – colore giallo verdolino con riflessi verdognoli;
odore intenso, gradevole, aromatico; sapore fruttato, leggermente
aromatico, fine. Gradazione minima: 10°. Affinamento obbligatorio: due mesi.
Uso: da pesce o carni bianche.
Con le uve sottoposte a parziale appassimento naturale sulla vite si ottiene il tipo “vendemmia tardiva” (“vendange tardive”) dal colore giallo dorato; odore gradevole, delicato, caratteristico; sapore amabile o dolce, pieno, armonico.
Gradazione minima: 13°. Uso: da fine pasto.

Nebbiolo – ha colore rosso rubino con riflessi granati; odore fine,
caratteristico; sapore leggermente mandorlato, di buon corpo, con
finale tannico. Gradazione minima: 11°. Affinamento obbligatorio:
cinque mesi. Uso: da pasto.

Petit Rouge – ha colore rosso rubino; odore di rosa selvatica, caratteristico;
sapore vellutato, mediamente corposo. Gradazione minima:
11°. Affinamento obbligatorio: cinque mesi. Uso: da pasto.

Petite Arvine – ha colore giallo paglierino tendente al verdognolo;
odore fine, fruttato, elegante; sapore armonico, vivo, sapido, caratteristico.
Gradazione minima: 11°. Affinamento obbligatorio: due mesi.
Uso: da pasto. Con le uve sottoposte a parziale appassimento naturale
sulla vite si produce il tipo “vendemmia tardiva” (“vendange tardive”)
dal colore giallo dorato; odore gradevole, delicato, caratteristico;
sapore amabile o dolce, pieno, armonico. Gradazione minima: 15°.
Uso: da fine pasto.
Pinot Bianco o Pinot Blanc – ha colore giallo paglierino brillante;
profumo caratteristico, elegante; sapore gradevole, equilibrato.
Gradazione minima: 11°. Affinamento obbligatorio: due mesi. Uso: da
pesce. Con le uve sottoposte a parziale appassimento naturale sulla
vite si ottiene il tipo “vendemmia tardiva” (“vendange tardive”) dal
colore giallo dorato; odore gradevole, delicato, caratteristico; sapore
amabile o dolce, pieno, armonico. Gradazione minima: 15°. Uso: da
fine pasto.
Pinot Grigio o Pinot Gris – ha colore giallo paglierino intenso con
riflessi dorati; profumo caratteristico molto intenso; sapore gradevole,
armonico, equilibrato. Gradazione minima: 11°. Affinamento
obbligatorio: due mesi. Uso: da pesce. Con le uve sottoposte a parziale
appassimento naturale sulla vite si produce il tipo “vendemmia tardiva”
(“vendange tardive”) dal colore giallo dorato; odore gradevole,
delicato, caratteristico; sapore amabile o dolce, pieno, armonico.
Gradazione minima: 15°. Uso: da fine pasto.
Pinot Nero o Pinot Noir (vinificazione in bianco) – ha colore paglierino
intenso o leggermente rosato; odore fruttato, persistente; sapore
armonico, caratteristico. Gradazione minima: 11,5°. Affinamento
obbligatorio: due mesi. Uso: da pesce.
Pinot Nero o Pinot Noir (vinificazione in rosso) – ha colore rosso
rubino tendente al granato più o meno intenso; odore fruttato, persistente; sapore vinoso, lievemente tannico, con retrogusto analogo.
Gradazione minima: 11,5°. Affinamento obbligatorio: cinque mesi.
Uso: da pasto.
Prëmetta – ha colore cerasuolo con riflessi rosati; odore fine, intenso,
caratteristico; sapore leggermente tannico, gradevole. Gradazione
minima: 10,5°. Affinamento obbligatorio: due mesi. Uso: da pasto.

Syrah – ha colore rosso rubino intenso; odore caratteristico di spezie;
sapore armonico, con sensazioni speziate. Gradazione minima:
11,5°. Affinamento obbligatorio: cinque mesi. Uso: da pasto.

Arnad-Montjovet – è il vino prodotto nel territorio comunale di
Arnad, Verrès, Issogne, Challand-Saint Victor, Hône, Montjovet e
Champdepraz, con le uve del vitigno Nebbiolo (minimo 70%) e con
quelle di altri vitigni a bacca rossa raccomandati o autorizzati nella
zona; ha colore rosso rubino con riflessi granati; odore fine, caratteristico,
lievemente mandorlato; sapore armonico, con fondo amarognolo
morbido. Gradazione minima: 11°. Affinamento obbligatorio:
cinque mesi. Con un affinamento di un anno e una gradazione minima
di 12°, può fregiarsi della qualifica “superiore” (“supérieur”). Uso:
da pasto.

Blanc de Morgex et de La Salle – è il vino ottenuto con le uve del vitigno
Prié Blanc provenienti dai vigneti più alti del mondo (1.300 metri
s.l.m.) situati nel territorio amministrativo dei comuni omonimi in
Valdigne, all’estremità occidentale dell’area viticola regionale; ha
colore giallo paglierino tendente al verdognolo; odore delicato con
sottofondo di erbe di montagna; sapore acidulo, talvolta leggermente
frizzante, molto delicato. Gradazione minima: 9°. Affinamento obbligatorio:
due mesi. Uso: da pesce. Con le uve sottoposte a parziale
appassimento naturale sulla vite si produce il tipo “vendemmia tardiva”
(“vendange tardive”) dal colore giallo dorato; odore gradevole,
delicato, caratteristico; sapore amabile o dolce, pieno, armonico.
Gradazione minima: 12°. Uso: da fine pasto. Con il metodo della rifermentazione
naturale in bottiglia, con una permanenza sui lieviti di
almeno otto mesi e una durata del procedimento di elaborazione non
inferiore a dodici mesi, si ottiene la tipologia “spumante” (“mousseux”)
nelle versioni “extra brut”, “brut” e “demi-sec”, dalla spuma
fine e persistente; colore giallo paglierino scarico; odore caratteristico,
con delicato sentore di lievito; sapore tipico, armonico, pieno.
Gradazione minima: 10,5°. Uso: da aperitivo o da antipasto.

Chambave – è il vino prodotto nel territorio comunale di Chambave,
Saint Vincent, Pontey, Châtillon, Saint Denis, Verrayes, Montjovet,
con le uve di Petit Rouge (minimo 70%) e con quelle di altri vitigni a
bacca rossa raccomandati o autorizzati nella zona; ha colore rosso
rubino; odore caratteristico, con l’affinamento tendente al profumo di viola; sapore sapido e armonico. Gradazione minima: 11°.
Affinamento obbligatorio: cinque mesi. Con un affinamento di otto
mesi e una gradazione minima di 12°, può portare in etichetta la qualifica
“superiore” (“supérieur”). Uso: da pasto.
Appartengono a questa sottozona anche le tipologie:

Moscato o Muscat – ottenuto esclusivamente con le uve di Moscato
bianco; ha colore giallo paglierino; odore intenso, caratteristico del
moscato; sapore fine, delicato, aromatico. Gradazione minima: 11°.
Affinamento obbligatorio: due mesi. Uso: da fine pasto.

Moscato Passito o Muscat Flétri – ottenuto dalle stesse uve della
tipologia precedente, selezionate e sottoposte ad appassimento
dopo la raccolta in locali idonei; ha colore giallo oro tendente
all’ambrato; odore intenso, caratteristico di moscato; sapore dolce,
aromatico, tipico di moscato. Gradazione minima: 16,5°.
Immissione al consumo: dopo il primo dicembre dell’anno successivo
alla vendemmia. Uso: da fine pasto.

Donnas – è il vino ottenuto nel territorio amministrativo dell’omonimo
comune e in quello di Perloz, Pont St.-Martin, Bard, con le uve
del vitigno Nebbiolo (minimo 85%), a cui possono essere aggiunte
quelle di altri vitigni a bacca rossa raccomandati o autorizzati nella
zona; ha colore rosso rubino con riflessi granati; odore fine, caratteristico,
speziato; sapore vellutato, armonico, con fondo gradevolmente
amarognolo. Gradazione minima: 11,5°. Affinamento obbligatorio:
ventiquattro mesi, di cui almeno dieci in botti di legno. Con un
affinamento non inferiore a trenta mesi, di cui almeno dodici in botti
di legno, e una gradazione minima di 12,5°, può fregiarsi della menzione
“superiore” (“supérieur”). Uso: da pasto o da arrosto.

Enfer d’Arvier – è il vino prodotto all’interno del territorio comunale
di Arvier con le uve di Petit rouge (minimo 85%) ed eventualmente
con quelle di altri vitigni a bacca rossa raccomandati o autorizzati
nella zona; ha colore rosso granato piuttosto intenso; odore delicato,
con bouquet caratteristico; sapore vellutato, di giusto corpo, gradevolmente
amarognolo. Gradazione minima: 11,5°. Affinamento obbligatorio:
cinque mesi. Con un affinamento di otto mesi e una gradazione
minima di 12,5 °, può portare in etichetta la qualifica “superiore”
(“supérieur”). Uso: da pasto o da arrosto.

Nus – è il vino ottenuto nel territorio amministrativo del comune
omonimo e in quello di Quart, Saint Christophe, Aosta e Fénis, con le
uve di Vien de Nus e Petit rouge (minimo 70%, di cui almeno 40% di
Vien de Nus), a cui possono essere aggiunte quelle di altri vitigni a
bacca rossa raccomandati o autorizzati nella zona; ha colore rosso
intenso con riflessi granati; odore vinoso, intenso, persistente; sapore vellutato, leggermente erbaceo. Gradazione minima: 11°.
Affinamento obbligatorio: cinque mesi. Con un affinamento di otto
mesi e una gradazione minima di 12°, può fregiarsi della qualifica
“superiore” (“supérieur”). Uso: da pasto.
Appartengono a tale sottozona anche i tipi:

Malvoisie – ottenuto con le sole uve di Pinot grigio (Malvoisie); ha
colore giallo dorato con riflessi ambrati; odore caratteristico, molto
intenso; sapore gradevole, armonico, equilibrato. Gradazione minima:
12°. Affinamento obbligatorio: due mesi. Uso: da pasto.

Malvoisie Passito o Malvoisie Flétri – prodotto con le stesse uve
del tipo precedente, selezionate e sottoposte ad appassimento dopo
la raccolta in locali idonei; ha colore giallo ramato intenso; odore
gradevole, intenso; sapore dolce, molto caldo, con retrogusto di
confettura. Gradazione minima: 16,5°. Immissione al consumo:
dopo il primo dicembre dell’anno successivo alla vendemmia. Uso:
da fine pasto.

Torrette – è il vino prodotto nel territorio comunale di Quart, Saint-
Christophe, Aosta, Sarre, Saint-Pierre, Charvensod, Gressan,
Jovençan, Aymavilles, Villeneuve e Introd, con le uve di Petit rouge
(minimo 70%) e con quelle di altre varietà a bacca rossa raccomandate
o autorizzate nella zona; ha colore rosso rubino; odore di rosa
selvatica, con l’affinamento tendente a mandorlarsi; sapore vellutato,
di giusto corpo, con fondo amarognolo. Gradazione minima: 11°.
Affinamento obbligatorio: cinque mesi. Con un affinamento di otto
mesi e una gradazione minima di 12°, può portare in etichetta la qualifica
“superiore” (“supérieur”). Uso: da pasto.

Fonte: Ente Mostra Vini – Enoteca Italiana, Siena – XVIII edizione – Ottobre 2006 – Arti Grafiche Ticci, Sovicille (SI)

Valle d'Aosta (Vallée d'Aoste)  D.O.C. - per la foto si ringrazia

Valle d’Aosta (Vallée d’Aoste) D.O.C. – per la foto si ringrazia

Valle d'Aosta (Vallée D'Aoste) – D.O.C.

Lungo il corso della Dora Baltea, per oltre 80 chilometri, da vigneti
situati in valli caratterizzate da microclimi particolarmente favorevoli,
si ottengono diversi tipi di vino, raggruppati sotto un’unica denominazione
regionale e portanti l’indicazione di un colore, di un vitigno
o, anche, di una delle sette sottozone riconosciute all’interno
della denominazione stessa.

Bianco o Blanc – con le uve di vitigni a bacca bianca raccomandati
o autorizzati per la regione; ha colore paglierino più o meno
intenso con riflessi verdini o dorati; odore fresco, gradevole e
caratteristico; sapore fresco, talvolta vivace. Gradazione minima:
9°. Affinamento obbligatorio: due mesi. Uso: da aperitivo o
antipasto.
Rosso o Rouge – con le uve di vitigni a bacca rossa raccomandati o
autorizzati per la regione; ha colore rosso rubino; odore vinoso, fresco
e caratteristico; sapore gradevole, talvolta vivace, armonico.
Gradazione minima: 9,5°. Affinamento obbligatorio: cinque mesi.
Uso: da pasto.
Rosato o Rosé – con le stesse uve del tipo precedente; ha colore rosato;
odore vinoso, fresco e caratteristico; sapore gradevole, talvolta
vivace, armonico. Gradazione minima: 9,5°. Affinamento obbligatorio:
cinque mesi. Uso: da pasto.

Novello o Nouveau – con le stesse uve dei tipi precedenti, di cui almeno
il 30% sottoposte a macerazione carbonica; ha colore rosso rubino
con sfumature violacee; odore fruttato, persistente; sapore armonico,
fresco e vivace. Gradazione minima: 10°. Uso: da pasto.

Con le uve dei vitigni corrispondenti (minimo 85%) ed eventualmente
con quelle di altri vitigni a bacca di colore analogo, raccomandati
o autorizzati nella regione, si producono invece le seguenti tipologie:

Chardonnay – ha colore giallo paglierino; odore intenso, fruttato,
caratteristico; sapore sapido, pieno, caratteristico. Gradazione minima:
11°. Affinamento obbligatorio: due mesi. Uso: da pesce. Con le
uve sottoposte a parziale appassimento naturale sulla vite, si ottiene
il tipo “vendemmia tardiva” (“vendange tardive”) dal colore giallo
dorato; odore gradevole, delicato, caratteristico; sapore amabile o
dolce, pieno, armonico. Gradazione minima: 15°. Uso: da fine pasto.

Cornalin – ha colore rosso rubino; odore intenso, caratteristico;
sapore armonico, leggermente tannico e mandorlato. Gradazione
minima: 11,5°. Affinamento obbligatorio: cinque mesi. Uso: da pasto.

Fumin – colore rosso rubino intenso con riflessi violacei; odore
caratteristico di spezie; sapore austero con fondo amarognolo.
Gradazione minima: 11°. Affinamento obbligatorio: cinque mesi. Uso:
da pasto.

Gamay – colore rosso rubino vivo; odore fruttato, intenso e caratteristico;
sapore fruttato, leggermente tannico, con fondo amarognolo.
Gradazione minima: 11°. Affinamento obbligatorio: cinque mesi. Uso:
da pasto.

Mayolet – ha colore rosso rubino tendente al granato; odore fine e
delicato; sapore morbido con retrogusto amarognolo. Gradazione
minima: 11,5°. Affinamento obbligatorio: cinque mesi. Uso: da pasto.

Merlot – ha colore rosso rubino intenso; odore intenso, caratteristico,
leggermente erbaceo; sapore asciutto, corposo. Gradazione minima:
11,5°. Affinamento obbligatorio: cinque mesi. Uso: da pasto.
Müller Thurgau – colore giallo verdolino con riflessi verdognoli;
odore intenso, gradevole, aromatico; sapore fruttato, leggermente
aromatico, fine. Gradazione minima: 10°. Affinamento obbligatorio: due mesi.
Uso: da pesce o carni bianche.
Con le uve sottoposte a parziale appassimento naturale sulla vite si ottiene il tipo “vendemmia tardiva” (“vendange tardive”) dal colore giallo dorato; odore gradevole, delicato, caratteristico; sapore amabile o dolce, pieno, armonico.
Gradazione minima: 13°. Uso: da fine pasto.

Nebbiolo – ha colore rosso rubino con riflessi granati; odore fine,
caratteristico; sapore leggermente mandorlato, di buon corpo, con
finale tannico. Gradazione minima: 11°. Affinamento obbligatorio:
cinque mesi. Uso: da pasto.

Petit Rouge – ha colore rosso rubino; odore di rosa selvatica, caratteristico;
sapore vellutato, mediamente corposo. Gradazione minima:
11°. Affinamento obbligatorio: cinque mesi. Uso: da pasto.

Petite Arvine – ha colore giallo paglierino tendente al verdognolo;
odore fine, fruttato, elegante; sapore armonico, vivo, sapido, caratteristico.
Gradazione minima: 11°. Affinamento obbligatorio: due mesi.
Uso: da pasto. Con le uve sottoposte a parziale appassimento naturale
sulla vite si produce il tipo “vendemmia tardiva” (“vendange tardive”)
dal colore giallo dorato; odore gradevole, delicato, caratteristico;
sapore amabile o dolce, pieno, armonico. Gradazione minima: 15°.
Uso: da fine pasto.
Pinot Bianco o Pinot Blanc – ha colore giallo paglierino brillante;
profumo caratteristico, elegante; sapore gradevole, equilibrato.
Gradazione minima: 11°. Affinamento obbligatorio: due mesi. Uso: da
pesce. Con le uve sottoposte a parziale appassimento naturale sulla
vite si ottiene il tipo “vendemmia tardiva” (“vendange tardive”) dal
colore giallo dorato; odore gradevole, delicato, caratteristico; sapore
amabile o dolce, pieno, armonico. Gradazione minima: 15°. Uso: da
fine pasto.
Pinot Grigio o Pinot Gris – ha colore giallo paglierino intenso con
riflessi dorati; profumo caratteristico molto intenso; sapore gradevole,
armonico, equilibrato. Gradazione minima: 11°. Affinamento
obbligatorio: due mesi. Uso: da pesce. Con le uve sottoposte a parziale
appassimento naturale sulla vite si produce il tipo “vendemmia tardiva”
(“vendange tardive”) dal colore giallo dorato; odore gradevole,
delicato, caratteristico; sapore amabile o dolce, pieno, armonico.
Gradazione minima: 15°. Uso: da fine pasto.
Pinot Nero o Pinot Noir (vinificazione in bianco) – ha colore paglierino
intenso o leggermente rosato; odore fruttato, persistente; sapore
armonico, caratteristico. Gradazione minima: 11,5°. Affinamento
obbligatorio: due mesi. Uso: da pesce.
Pinot Nero o Pinot Noir (vinificazione in rosso) – ha colore rosso
rubino tendente al granato più o meno intenso; odore fruttato, persistente; sapore vinoso, lievemente tannico, con retrogusto analogo.
Gradazione minima: 11,5°. Affinamento obbligatorio: cinque mesi.
Uso: da pasto.
Prëmetta – ha colore cerasuolo con riflessi rosati; odore fine, intenso,
caratteristico; sapore leggermente tannico, gradevole. Gradazione
minima: 10,5°. Affinamento obbligatorio: due mesi. Uso: da pasto.

Syrah – ha colore rosso rubino intenso; odore caratteristico di spezie;
sapore armonico, con sensazioni speziate. Gradazione minima:
11,5°. Affinamento obbligatorio: cinque mesi. Uso: da pasto.

Arnad-Montjovet – è il vino prodotto nel territorio comunale di
Arnad, Verrès, Issogne, Challand-Saint Victor, Hône, Montjovet e
Champdepraz, con le uve del vitigno Nebbiolo (minimo 70%) e con
quelle di altri vitigni a bacca rossa raccomandati o autorizzati nella
zona; ha colore rosso rubino con riflessi granati; odore fine, caratteristico,
lievemente mandorlato; sapore armonico, con fondo amarognolo
morbido. Gradazione minima: 11°. Affinamento obbligatorio:
cinque mesi. Con un affinamento di un anno e una gradazione minima
di 12°, può fregiarsi della qualifica “superiore” (“supérieur”). Uso:
da pasto.

Blanc de Morgex et de La Salle – è il vino ottenuto con le uve del vitigno
Prié Blanc provenienti dai vigneti più alti del mondo (1.300 metri
s.l.m.) situati nel territorio amministrativo dei comuni omonimi in
Valdigne, all’estremità occidentale dell’area viticola regionale; ha
colore giallo paglierino tendente al verdognolo; odore delicato con
sottofondo di erbe di montagna; sapore acidulo, talvolta leggermente
frizzante, molto delicato. Gradazione minima: 9°. Affinamento obbligatorio:
due mesi. Uso: da pesce. Con le uve sottoposte a parziale
appassimento naturale sulla vite si produce il tipo “vendemmia tardiva”
(“vendange tardive”) dal colore giallo dorato; odore gradevole,
delicato, caratteristico; sapore amabile o dolce, pieno, armonico.
Gradazione minima: 12°. Uso: da fine pasto. Con il metodo della rifermentazione
naturale in bottiglia, con una permanenza sui lieviti di
almeno otto mesi e una durata del procedimento di elaborazione non
inferiore a dodici mesi, si ottiene la tipologia “spumante” (“mousseux”)
nelle versioni “extra brut”, “brut” e “demi-sec”, dalla spuma
fine e persistente; colore giallo paglierino scarico; odore caratteristico,
con delicato sentore di lievito; sapore tipico, armonico, pieno.
Gradazione minima: 10,5°. Uso: da aperitivo o da antipasto.

Chambave – è il vino prodotto nel territorio comunale di Chambave,
Saint Vincent, Pontey, Châtillon, Saint Denis, Verrayes, Montjovet,
con le uve di Petit Rouge (minimo 70%) e con quelle di altri vitigni a
bacca rossa raccomandati o autorizzati nella zona; ha colore rosso
rubino; odore caratteristico, con l’affinamento tendente al profumo di viola; sapore sapido e armonico. Gradazione minima: 11°.
Affinamento obbligatorio: cinque mesi. Con un affinamento di otto
mesi e una gradazione minima di 12°, può portare in etichetta la qualifica
“superiore” (“supérieur”). Uso: da pasto.
Appartengono a questa sottozona anche le tipologie:

Moscato o Muscat – ottenuto esclusivamente con le uve di Moscato
bianco; ha colore giallo paglierino; odore intenso, caratteristico del
moscato; sapore fine, delicato, aromatico. Gradazione minima: 11°.
Affinamento obbligatorio: due mesi. Uso: da fine pasto.

Moscato Passito o Muscat Flétri – ottenuto dalle stesse uve della
tipologia precedente, selezionate e sottoposte ad appassimento
dopo la raccolta in locali idonei; ha colore giallo oro tendente
all’ambrato; odore intenso, caratteristico di moscato; sapore dolce,
aromatico, tipico di moscato. Gradazione minima: 16,5°.
Immissione al consumo: dopo il primo dicembre dell’anno successivo
alla vendemmia. Uso: da fine pasto.

Donnas – è il vino ottenuto nel territorio amministrativo dell’omonimo
comune e in quello di Perloz, Pont St.-Martin, Bard, con le uve
del vitigno Nebbiolo (minimo 85%), a cui possono essere aggiunte
quelle di altri vitigni a bacca rossa raccomandati o autorizzati nella
zona; ha colore rosso rubino con riflessi granati; odore fine, caratteristico,
speziato; sapore vellutato, armonico, con fondo gradevolmente
amarognolo. Gradazione minima: 11,5°. Affinamento obbligatorio:
ventiquattro mesi, di cui almeno dieci in botti di legno. Con un
affinamento non inferiore a trenta mesi, di cui almeno dodici in botti
di legno, e una gradazione minima di 12,5°, può fregiarsi della menzione
“superiore” (“supérieur”). Uso: da pasto o da arrosto.

Enfer d’Arvier – è il vino prodotto all’interno del territorio comunale
di Arvier con le uve di Petit rouge (minimo 85%) ed eventualmente
con quelle di altri vitigni a bacca rossa raccomandati o autorizzati
nella zona; ha colore rosso granato piuttosto intenso; odore delicato,
con bouquet caratteristico; sapore vellutato, di giusto corpo, gradevolmente
amarognolo. Gradazione minima: 11,5°. Affinamento obbligatorio:
cinque mesi. Con un affinamento di otto mesi e una gradazione
minima di 12,5 °, può portare in etichetta la qualifica “superiore”
(“supérieur”). Uso: da pasto o da arrosto.

Nus – è il vino ottenuto nel territorio amministrativo del comune
omonimo e in quello di Quart, Saint Christophe, Aosta e Fénis, con le
uve di Vien de Nus e Petit rouge (minimo 70%, di cui almeno 40% di
Vien de Nus), a cui possono essere aggiunte quelle di altri vitigni a
bacca rossa raccomandati o autorizzati nella zona; ha colore rosso
intenso con riflessi granati; odore vinoso, intenso, persistente; sapore vellutato, leggermente erbaceo. Gradazione minima: 11°.
Affinamento obbligatorio: cinque mesi. Con un affinamento di otto
mesi e una gradazione minima di 12°, può fregiarsi della qualifica
“superiore” (“supérieur”). Uso: da pasto.
Appartengono a tale sottozona anche i tipi:

Malvoisie – ottenuto con le sole uve di Pinot grigio (Malvoisie); ha
colore giallo dorato con riflessi ambrati; odore caratteristico, molto
intenso; sapore gradevole, armonico, equilibrato. Gradazione minima:
12°. Affinamento obbligatorio: due mesi. Uso: da pasto.

Malvoisie Passito o Malvoisie Flétri – prodotto con le stesse uve
del tipo precedente, selezionate e sottoposte ad appassimento dopo
la raccolta in locali idonei; ha colore giallo ramato intenso; odore
gradevole, intenso; sapore dolce, molto caldo, con retrogusto di
confettura. Gradazione minima: 16,5°. Immissione al consumo:
dopo il primo dicembre dell’anno successivo alla vendemmia. Uso:
da fine pasto.

Torrette – è il vino prodotto nel territorio comunale di Quart, Saint-
Christophe, Aosta, Sarre, Saint-Pierre, Charvensod, Gressan,
Jovençan, Aymavilles, Villeneuve e Introd, con le uve di Petit rouge
(minimo 70%) e con quelle di altre varietà a bacca rossa raccomandate
o autorizzate nella zona; ha colore rosso rubino; odore di rosa
selvatica, con l’affinamento tendente a mandorlarsi; sapore vellutato,
di giusto corpo, con fondo amarognolo. Gradazione minima: 11°.
Affinamento obbligatorio: cinque mesi. Con un affinamento di otto
mesi e una gradazione minima di 12°, può portare in etichetta la qualifica
“superiore” (“supérieur”). Uso: da pasto.

Fonte: Ente Mostra Vini – Enoteca Italiana, Siena – XVIII edizione – Ottobre 2006 – Arti Grafiche Ticci, Sovicille (SI)

Valle d'Aosta (Vallée d'Aoste)  D.O.C. - per la foto si ringrazia

Valle d’Aosta (Vallée d’Aoste) D.O.C. – per la foto si ringrazia

Search
Categories