Crea sito

Archive for the ‘**Dolci e Dessert**’ Category

Pesche ripiene

Oggi passiamo al reparto dolci e ne approfittiamo per ricordarvi la ricetta di uno dei dolci classici della cucina piemontese. A questo dessert non mancano di certo personalità, gusto e sapore. Non serve essere dei pasticceri provetti o dei cuochi sopraffini per preparare questo dessert, il procedimento è semplice e la preparazione rapida.

Un modo sicuro per completare degnamente una pranzo in famiglia oppure una cena tra amici.

Non vi resta che prendere nota e mettervi all’opera.

Ingredienti (dosi per 4 persone):

  • 4 pesche gialle di giusta maturazione
  • 200 gr. di cioccolato fondente
  • 150 ml. di di panna
  • 120 gr. di amaretti

Per prima cosa pulite e lavate per bene le pesche quindi apprestatevi a preparare la salsa.

Procuratevi un tegamino dove farete sciogliere, a fuoco basso (oppure a bagnomaria) il cioccolato fondente ridotto a scaglie sottili unitamente alla panna mescolando senza soluzione di continuità fin quando non otterrete un miscuglio omogeneo.

Ora prendete le pesche, smezzatele, disossatele e, con un cucchiaino, scavatene ogni singola metà ricavandone un poco di polpa.

In una ciotola mescolate quindi gli amaretti sbriciolati (potete anche frullarli, se preferite) e la polpa di pesca fino ad ottenerne una crema piuttosto consistente e granulosa.

Unite ora le due salse appena ottenute, mescolate con cura fin quando gli ingredienti si saranno amalgamati perfettamente.

Disponete ora le pesche in una teglia, ricopritele uniformemente con la crema quindi cuocete in forno preriscaldato a 180° per 20/25 minuti.

Trascorso il tempo, sfornate e lasciate raffreddare.

A questo punto non vi resta che servire in tavola ai vostri ospiti.

Golosità piemontese.

Consiglio: le pesche ripiene, per essere apprezzate appieno, vanno gustate tiepide o, meglio ancora, fredde.

Pesche ripiene

Pesche ripiene

 

 

Muffin di fragole e cioccolato bianco

Avete a disposizione delle gustose fragole e vi manca un’idea per un dolce veloce ed invitante? Bene, i muffin di fragole e cioccolato bianco sono la ricetta ideale che fa al caso vostro. Ottimi a colazione, eccellenti per una merenda tonificante, sono fantastici anche come fine pasto.

Non vi resta che prendere nota e mettervi all’opera.

Ingredienti (dosi per 12/14 muffin):

  • 250 gr. di fragole di Agribisalta s.r.l.
  • 140 gr. di zucchero
  • 140 gr. di cioccolato bianco 
  • 160 gr. di burro
  • 400 gr. di farina
  • 1/2 cucchiaino di bicarbonato
  • 1 bacca di vaniglia
  • 220 ml di latte intero
  • 1 bustina di lievito in polvere
  • 3 uova
  • 1 pizzico di sale

Per prima cosa, lavate con cura le fragole e tagliatele a tocchetti. Provvedete poi a ridurre il cioccolato bianco in pezzetti. Procuratevi ora una terrina dove andrete ad unire lo zucchero al burro (lasciato ammorbidire a temperatura ambiente). Mescolate il tutto con una frusta (meglio se elettrica) fino ad ottenere un composto cremoso.

A questo punto aggiungete le tre uova, continuate a mescolare incorporando a filo il latte. In un contenitore a parte mescolate il bicarbonato, la farina, i semi della bacca di vaniglia ed il pizzico di sale.

Setacciate ora, un poco alla volta, il miscuglio appena ottenuto unitamente al’impasto di uova, zucchero e burro completato in precedenza. Continuate a miscelare, meglio con un cucchiaio di legno, fin quando gli ingredienti non si saranno perfettamente assorbiti ed avrete ottenuto un composto piuttosto liscio e privo di grumi.

Aggiungete ora prima, il cioccolato bianco, quindi le fragole. Mescolate con cura fino ad ottenere un miscuglio omogeneo.

Procuratevi ora l’apposita teglia da forno con gli stampi da muffin, foderatela con gli appositi pirottini di carta che andrete a riempire (non oltre la metà) con l’impasto ottenuto in precedenza.

Infornate ora a 180° (forno pre-riscaldato) per 35/40 minuti, testatene comunque la cottura usando l’infallibile “metodo dello stecchino”.

Quando i vostri muffin saranno perfettamente dorati in superficie, sfornateli, lasciateli raffreddare, momento in cui saranno pronti per essere serviti ai vostri ospiti.

Una delizia.

Consiglio: i muffin possono essere serviti da soli oppure accompagnati da una marmellata di fragole.

 

 

Muffin di fragole e cioccolato bianco

Muffin di fragole e cioccolato bianco

Muffin di fragole e cioccolato bianco

Muffin di fragole e cioccolato bianco

Muffin di fragole e cioccolato bianco

Muffin di fragole e cioccolato bianco

Muffin di fragole e cioccolato bianco

Muffin di fragole e cioccolato bianco

Muffin di fragole e cioccolato bianco

Muffin di fragole e cioccolato bianco

Muffin di fragole e cioccolato bianco

Muffin di fragole e cioccolato bianco

 

 

Crostata farcita con crema al limone

La crostata farcita con crema al limone è un dolce da forno gustoso e goloso, ideale per una buona colazione, una merenda tonificante ed ottima anche per ravvivare una serata tra amici oppure per un fine pasto invitante.

Semplice da preparare, vi permetterà di ben figurare senza essere degli chef provetti.

Non vi resta che prendere nota e mettervi all’opera:

Ingredienti (dosi per 8 persone, tortiera da 26 cm)

Per la frolla:

  • 350 gr. di farina
  • 140 di zucchero
  • 90 gr. di burro
  • 1 uovo intero
  • 1 tuorlo d’uovo
  • mezza dose di lievito per dolci

Per la crema al limone

  • 2 limoni (scorza e succo)
  • 2 uova
  • 25 gr. di burro
  • 90 gr. di zucchero

Come prima cosa prepariamo la crema al limone in quanto poi, una volta pronta, andrà fatta riposare fin quando non si sarà raffreddata.

Lavate con cura i limoni, quindi grattugiatene la scorza, poi provvedete a spremerli.

Procuratevi ora un pentolino dove andrete a sciogliere il burro a fiamma bassa per poi far sciogliere lo zucchero piano piano. Aggiungete quindi le due uova (sbattute in precedenza) ed infine il succo dei due limoni. Il tutto mai smettendo di mescolare. Portate a preparazione ultimata in circa 9/10 minuti o comunque fin quando il vostro miscuglio risulterà sufficientemente denso e cremoso.

Spegnete il fuoco e lasciate raffreddare.

Impastate ora la farina con l’uovo intero in aggiunta ad un altro tuorlo, aggiungete man mano lo zucchero ed il burro ammorbidito. Lavorate manualmente fin quando l’impasto non risulterà compatto ed elastico.

A questo punto dividente in due il composto ottenuto, uno servirà per il fondo e l’altro per la copertura in superficie.

Prendete ora la prima delle due metà e stendetela con l’aiuto del mattarello quindi fate lo stesso con il restante dell’impasto in modo da ottenere le dimensioni necessarie per foderare una teglia da forno del diametro di 26 cm.

Ricoprite ora la pirofila con un foglio dell’apposita carta, quindi adagiatevi una metà dell’impasto appena steso e provvedete a farcire in maniera adeguata con la crema al limone oramai raffreddata. Chiudete infine in superficie con il secondo foglio di pasta.

A questo punto non vi resta che infornare a forno statico (preriscaldato) a 180° per circa una mezz’ora o comunque fin quando la crostata non risulterà perfettamente dorata in superficie.

Trascorso il tempo non vi resterà che sfornare, lasciar raffreddare e servire in tavola ai vostri ospiti.

Semplice golosità.

Crostata farcita con crema al limone

Crostata farcita con crema al limone

Crostata farcita con crema al limone

 

 

 

Martin sec aromatizzati agli agrumi con zabaione

I martin sec cotti in padella (oppure al forno) sono un classico della cucina piemontese, le nostre notte, d’inverno, mettevano queste pere dure e vigorose (come il nostro territorio) a cuocere, con zucchero ed un bicchiere di vino, nei vecchi putagè dove, grazie al ritmo lento del fuoco ed al calore della fiamma acquistavano un sapore unico ed inimitabile. In sostanza era il dessert dei contadini nelle veglie invernali.

La ricetta che vi proponiamo quest’oggi è altrettanto semplice e gustosa ma con sapori un po’ fuori dai canoni classici.

Non vi resta che prendere nota e mettervi all’opera.

Ingredienti per 4 persone:

  • 8 pere martin sec della ditta Agribisalta s.r.l.
  • 1 bicchiere di liquore al mandarino
  • 1 bicchiere di vino bianco secco di qualità
  • 2 bicchierini da digestivo di Cointreau
  • punta di cucchiaio di scorza di arancia liofilizzata (se avete la scorza di arancia fresca, va benissimo)
  • 4 cucchiai di zucchero
  • zucchero a velo q.b.
  • Per ingredienti e modalità di preparazione dello zabaione, cliccate qui

La metodica di preparazione è molto semplice, i tempi di cottura, invece, un po’ più sostanziosi.

Per prima cosa, lavate con estrema cura le pere quindi asciugatele e riponetele in un tegame dai bordi alti in modo che rimangano il più possibile l’una aderente all’altra.

Spolverizzate ora con i quattro cucchiai di zucchero la frutta quindi versatevi sopra  il bicchiere di vino bianco quindi il liquore al mandarino e per finire il Cointreau.

Prima di accendere il fuoco non dimenticate di aggiungere la scorza di arancia.

Alzate un poco la fiamma e portate il tutto ad ebollizione coprendo il tegame con un coperchio.

A questo punto addolcite la fiamma e portate a cottura le vostre pere per circa 1h (il minutaggio dipende molto da quanto sono grandi i frutti).

Mentre attendete, potete montare lo zabaione, su come fare, cliccate qui.

Una volta cotti i martin sec e pronto lo zabaione, potete passare all’impiattamento sistemando uno strato di zabaione sul fondo, poi le pere quindi spolverizzando il tutto con dello zucchero a velo.

Servite il tutto in tavola ben caldo e raccogliete i complimenti dei vostri ospiti.

 

Martin sec aromatizzati agli agrumi con zabaione

Martin sec aromatizzati agli agrumi con zabaione

Martin sec aromatizzati agli agrumi con zabaione

Martin sec aromatizzati agli agrumi con zabaione

Martin sec aromatizzati agli agrumi con zabaione

Martin sec aromatizzati agli agrumi con zabaione

Martin sec aromatizzati agli agrumi con zabaione

Martin sec aromatizzati agli agrumi con zabaione

Martin sec aromatizzati agli agrumi con zabaione

Martin sec aromatizzati agli agrumi con zabaione

Martin sec aromatizzati agli agrumi con zabaione

Martin sec aromatizzati agli agrumi con zabaione

Crumble di martin sec con yogurt greco ed amaretti

Il crumble di martin sec con yogurt greco ed amaretti doveva essere una “ricetta-esperimento” invece si è rivelato un gran successo. Un dolce al cucchiaio perfetto per ogni occasione, ottimo per una cena conviviale tra amici, per un pranzo formale ma anche per una merenda rigenerante.

Da sottolineare anche la rapidità e semplicità di esecuzione.

Non vi resta che prendere nota e mettervi all’opera.

Ingredienti (dosi per 4 persone):

  • 8 pere martin sec medie di Agribisalta s.r.l.
  • 400 gr. di yogurt greco
  • 6 cucchiai di zucchero di canna
  • 1 bicchiere d’acqua
  • amaretti q.b.

Per prima cosa provvedete a caramellare le pere martin sec, su come effettuare questa operazione, cliccate qui.

Mescolate bene lo yogurt greco e mettetelo in una sac à poche.

Procuratevi poi quattro bicchieri di medio-piccole dimensioni (se utilizzate il crumble come dessert, le porzioni possono essere ridotte, se invece volete servirlo come merenda, potete aumentare un po’ le dosi)

Provvedete ora a sbriciolare grossolanamente gli amaretti ed andate a disporne un primo strato nel bicchiere, quindi con la sac à poche stendete un livello di yogurt e poi uno di martin sec caramellati. Ripetete per un paio di volte questa procedura premurandovi di terminare con lo strato di yogurt greco.

Completate ora la guarnizione finale facendo colare un po’ di caramello e spolverizzate con delle briciole di amaretto.

Lasciate quindi riposare in frigo per almeno un’ora in modo che i sapori si assestino perfettamente.

Riportate a temperatura ambiente il crumble una decina di minuti prima di servire in tavola ai vostri ospiti.

Farete un figurone.

Consiglio: In sostituzione dei martin sec si possono utilizzare le pere madernasse oppure qualunque varietà di pera particolarmente adatta alla cottura.

Crumble di martin sec

Crumble di martin sec

Crumble di martin sec

Crumble di martin sec

Crumble di martin sec

Crumble di martin sec

Crumble di martin sec

Crumble di martin sec

Crumble di martin sec

Crumble di martin sec

Crumble di martin sec

Crumble di martin sec

Crumble di martin sec

Crumble di martin sec

Crumble di martin sec

Pere Martin sec caramellate

Le pere Martin sec caramellate, non sono una vera e propria ricetta, bensì un modo di coccolarsi, di rigenerarsi, di ritemprare lo spirito.

Una preparazione assolutamente semplice, rapida ed adatta a tutti.

Ideali per una merenda (magari accompagnati con uno yogurt greco naturale) oppure per chiudere un pasto in bellezza.

Non vi resta che prendere nota e mettervi all’opera.

Ingredienti (dosi per 4 persone):

  • 4/8 pere Martin sec (a seconda della loro grandezza, che può essere piuttosto variabile) di Agribisalta s.r.l.
  • 6 cucchiai di zucchero di canna (se avete quello bianco semolato, va bene lo stesso)
  • 1 bicchiere di acqua

Lavate con cura le pere quindi dividetele in mezzo, detorsolatele per poi provvedere a tagliarle a dadini non troppo piccoli.

Procuratevi ora una padella dai bordi altri (oppure un wok), versatevi i sei cucchiai di zucchero quindi unite l’acqua.

Accendete ora il fuoco e procedete a far caramellare il tutto mescolando con attenzione.

Portata a termine l’operazione, aggiungete le pere tagliate a cubetti e cuocete, per circa 10 minuti, a fiamma bassa, facendo attenzione che il risultato finale sia comunque croccante.

Lasciate riposare per alcuni minuti quindi sarete pronti per gustare questa leccornìa, ancora calda, tiepida oppure fredda, insomma come meglio preferirete.

Golosità.

Consiglio: per questa ricetta sono ottime anche le pere Madernassa.

Pere Martin sec caramellate

Pere Martin sec caramellate

Pere Martin sec caramellate

Pere Martin sec caramellate

Pere Martin sec caramellate

Pere Martin sec caramellate

Torta “madernassa”

La torta “madernassa” è un dolce da forno che richiama gli ingredienti tipici del nostro bel Piemonte.

Un vero crogiuolo di sapori e bontà, tutto il necessario per rendere indimenticabile questa torta dalle antiche origini contadine.

Non vi resta che prendere nota e mettervi all’opera.

Ingredienti:

  • 5 pere madernasse di AGRIBISALTA S.R.L.
  • 2 cucchiai di cacao amaro in polvere
  • 2 cucchiai di cacao zuccherato
  • 15 gr. di burro
  • 300 gr. di amaretti sbriciolati
  • 3 cucchiai di farina tipo “2”
  • 3 cucchiai di zucchero di canna
  • buccia grattugiata di un limone
  • succo di mezzo limone
  • 1 pizzico di sale

Lavate con cura il limone quindi grattugiatene la scorza e mettetela da parte. Spremete una metà dell’agrume.

Pelate le pere quindi grattugiatele in un contenitore. Tritate gli amaretti usando il mixer da cucina.

Procuratevi ora una pentola sufficientemente capiente dove andrete a versare le pere grattugiate. Accendete il fuoco e cuocete a fiamma bassa fin quando il tutto non si sarà praticamente trasformato in poltiglia.

A questo punto trasferite le pere in un contenitore (per poterle poi lavorare meglio) quindi incorporate un po’ alla volta gli amaretti sbriciolati, la farina, il cacao, lo zucchero, la scorza ed il succo del limone. Pizzicate di sale.

Mescolate con cura gli ingredienti quindi aggiungete l’uovo ed il burro. Terminate l’impasto rimestando ulteriormente con decisione.

Procuratevi quindi una teglia da forno rotonda, foderatela con un foglio dell’apposita carta quindi provvedete a versarvi l’impasto appena preparato ed a livellarlo in modo che lo spessore del composto risulti all’incirca di 2 cm.

Non vi resta che infornare a 180° (modalità statica) per 50 minuti circa.

Trascorso il tempo, sfornate, lasciate raffreddare, porzionate e servite in tavola ai vostri ospiti.

Una delizia per il palato.

Consiglio: risulta buonissima anche consumata il giorno successivo al confezionamento.

Torta “madernassa”

Torta “madernassa”

Torta “madernassa”

Torta “madernassa”

Torta “madernassa”

Torta “madernassa”

Torta “madernassa”

Torta “madernassa”

Torta “madernassa”

Torta “madernassa”

dav

Torta “madernassa”

Torta “madernassa”

Torta “madernassa”

Torta “madernassa”

Torta “madernassa”

Torta “madernassa”

Mini croissant by Alessandro Cappellero

Una colazione sostanziosa, una merenda tonificante, un dopocena sfizioso. Il tutto in una ricetta, quella propostaci da nostro amico Alessandro.

I croissant possono essere preparati sia usando la pasta frolla (su come farla, cliccate qui) oppure con la sfoglia.

Non vi resta che prendere nota e mettervi all’opera.

Ingredienti (12/15 mini croissant):

  • 1 rotolo di pasta sfoglia (rotondo)
  • 2 marmellate a vostra scelta
  • crema di cacao
  • zucchero di canna

Come prima cosa, stendente per bene il rotolo di sfoglia (o di frolla), quindi sezionatelo in 12/15 spicchi il più possibile uguali.

A questo punto posizionate un poco di marmellata (mi raccomando non esagerate altrimenti questa uscirà durante la cottura creando un effetto non troppo piacevole) vicino all’estremità esterna del triangolino di pasta (quella arrotondata) quindi ripassate l’intero bordo del perimetro con un pennello imbevuto nell’acqua. Questa operazione vi aiuterà a fare il modo che il vostro mini croissant rimanga sigillato in maniera più salda.

Chiudete, quindi, arrotolando, la porzione di sfoglia partendo dalla base (ovvero il lato arrotondato). Ripetete l’operazione con le altre sezioni di pasta.

Ottenuti i vostri cornetti, disponeteli sulla leccarda del forno quindi infornateli a 180° (forno pre-riscaldato) per circa 20 minuti o comunque fin quando la sfoglia non risulterà perfettamente dorata in superficie.

Sfornate, lasciate riposare qualche minuto.

I vostri mi croissant sono ora pronti per essere gustati.

 

Cornetti mignon con zucchero di canna

Cornetti mignon con zucchero di canna

Cornetti mignon con zucchero di canna

Cornetti mignon con zucchero di canna

Cornetti mignon con zucchero di canna

Cornetti mignon con zucchero di canna

Cornetti mignon con zucchero di canna

Cornetti mignon con zucchero di canna


Torta di mele, pesche ed albicocche

Ideale per ogni occasione. Soffice e gustosa, mette d’accordo grandi e piccini. Ideale per una colazione sostanziosa o per una merenda tonificante. Ricetta semplice e rapida da preparare.

Non vi resta che prendere nota e mettervi all’opera.

Ingredienti (tortiera da 24 cm):

  • 600 gr. di mele (golden o renette)
  • 2 pesche (o nettarine)
  • 4 albicocche
  • 3 uova
  • 60 gr. di burro
  • 300 gr. di farina si tipo “2”
  • 250 gr. di zucchero
  • 1 limone
  • 1 bicchiere di latte
  • zucchero a velo q.b.

Come prima cosa lavate per bene le mele, sbucciatele, detorsolatele quindi riducetele a spicchi giustamente sottili e riponetele in una ciotola.

Irrorate dunque il tutto con il succo del limone che avrete precedentemente spremuto (operazione che eviterà alla frutta di annerirsi).

Pulite, lavate le albicocche e le pesche quindi tagliatele a tocchetti.

Procuratevi ora due contenitori, in uno versate gli albumi per poi montarli a neve aiutandovi con una frusta. Nell’altro amalgamate i tuorli con lo zucchero e montateli fino ad ottenere un composto spumoso.

Unite quindi i due preparati, mescolateli con un movimento dal basso verso l’alto.

A questo punto unite, mescolando, la farina setacciata, il burro (sciolto ed intiepidito) ed infine il latte.

Riduce ora a tocchetti 3 o 4 fettine di mele ed aggiungetele all’impasto unitamente alle albicocche ed alle pesche.

Rimestate ed amalgamate il tutto con cura.

Come ultima cosa unite il lievito (setacciandolo) ed incorporatelo  all’impasto.

Accendete il forno e portatelo in temperatura a 180°.

Foderate ora una teglia da 24 cm con della carta da forno, versatevi quindi il composto e livellate meglio che potete.

Disponete ora le fette di mela in superficie, la densità del composto dovrebbe evitare che esse affondino.

Infornate per 40 minuti circa in modalità forno statico.

Una volta cotta, lasciate raffreddare in forno.

Affettate, spolverizzate con dello zucchero a velo e servite ai vostri ospiti (volendo accompagnando con del goloso zabaione).

Torta mele, pesche e albicocche

Torta mele, pesche e albicocche

Torta mele, pesche e albicocche

Torta mele, pesche e albicocche

Bon-bon al mascarpone

La ricetta che vi proponiamo oggi è molto semplice da preparare e vi permetterà di creare delle praline davvero golose, colorate che doneranno gusto, dolcezza e raffinatezza alla vostra tavola.

Ideali per un fine pasto sfizioso oppure per una merenda tonificante.

Ingredienti (per 20/22 dolcetti):

  • 220 gr. di cioccolato fondente
  • 120 gr. di mascarpone
  • 15 gr. di cacao in polvere
  • 50 gr. di scaglie di cocco
  • 30 gr. di pistacchi tritati
  • 30 gr. di nocciole tritate

Per prima costa sminuzzate il cioccolato fondente fino a ridurlo a tocchetti piuttosto piccoli quindi scioglietelo a bagnomaria (mescolando con un cucchiaio da cucina) oppure passandolo nel forno a microonde.

Ad operazione ultimata, versate il cioccolato in una ciotola ed incorporatelo con il mascarpone.

Mescolate i due ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo ed uniforme, a questo punto coprite il contenitore con una pellicola e riponetelo in frigorifero a riposare per almeno un paio d’ore in modo che si solidifichi.

Trascorso il tempo, estraete la ciotola dal frigorifero e dividetene il contenuto in mini porzioni da 12/14 gr. ciascuna che poi andrete a modellare con le mani (umide) fino ad ottenere delle praline di forma sferica.

Ripetete l’operazione fino a quando terminerete l’impasto.

A questo punto preparate tre contenitori, uno con il cioccolato in polvere, l’altro con le scaglie di cocco ed il terzo con la granella di pistacchi e nocciole (mescolate insieme).

Ora passate ogni pralina in un contenitore a vostra scelta avendo cura di ricoprirne interamente la superficie. Adagiate poi il vostro dolce in un pirottino di carta.

Ripetete l’operazione con tutti gli altri bon-bon.

Terminata la ricetta, riponete i dolci in frigo fino al momento di servirli in tavola.

Successo assicurato.

Bon-bon al mascarpone

Bon-bon al mascarpone

Bon-bon al mascarpone

Bon-bon al mascarpone

Bon-bon al mascarpone

Bon-bon al mascarpone

Bon-bon al mascarpone

Bon-bon al mascarpone

Bon-bon al mascarpone

Bon-bon al mascarpone

Bon-bon al mascarpone

Bon-bon al mascarpone

Bon-bon al mascarpone

Bon-bon al mascarpone

Bon-bon al mascarpone

Bon-bon al mascarpone

Bon-bon al mascarpone

Bon-bon al mascarpone

Bon-bon al mascarpone

Bon-bon al mascarpone

Bon-bon al mascarpone

Bon-bon al mascarpone

Bon-bon al mascarpone

Bon-bon al mascarpone

Bon-bon al mascarpone

Bon-bon al mascarpone

Bon-bon al mascarpone

Bon-bon al mascarpone

Bon-bon al mascarpone

Bon-bon al mascarpone

 

 

 

 

 

 

 

Search
Categories