Crea sito

Archive for the ‘Cucinare…a modo nostro’ Category

Fusilli al sugo di peperoni

I fusilli al sugo di peperoni è un primo piatto rustico e sostanzioso, particolarmente indicato per un sostazioso pranzo tra amici oppure una cena rigenerante dopo una dura giornata lavorativa e/o sportiva.

Un piatto comunque semplice da preparare con pochi e sani ingredienti.

Non vi resta che prendere nota e mettervi all’opera.

Ingredienti (dosi per 4 persone):

  • 360 gr. di fusilli
  • sugo di peperoni, su come prepararlo, cliccate qui
  • formaggio a pasta dura grattugiato (noi abbiamo usato del pecorino romano)
  • olio extravergine d’oliva q.b.

Per prima cosa provvedete a pulire e lavare con cura i peperoni quindi procedete alla preparazione del sugo (per la procedura, cliccate qui).

Una volta preparato il condimento, fate lessare i fusilli in abbondante acqua bollente salata  rispettando i tempi di cottura per una cottura al dente indicati sulla confezione.

A questo punto, procuratevi un saltapasta, versatevi il sugo, quindi i fusilli e lasciate insaporire, mescolando educatamente, per non più di un minuto.

Trascorso il tempo la vostra pasta è pronta per essere impiattata, spolverizzate con il formaggio grattugiato, condite con un filo di olio extravergine d’oliva e servita in tavola, ancora fumante, ai vostri ospiti.

Rustica delizia.

Fusilli al sugo di peperoni

Fusilli al sugo di peperoni

Fusilli al sugo di peperoni

Fusilli al sugo di peperoni

Torta di patate e speck alla birra

Un antipasto stuzzicante oppure un secondo completo e sostanzioso? A voi la scelta. Di certo siamo davanti ad un piatto dai sapori intensi, robusti ed accattivanti. Ottimo per un pranzo conviviale tra amici o una cena in famiglia, piacerà a grandi e piccini. La dolcezza delle patate si accosta in maniera perfetta alla sapidità dello speck e della pancetta affumicata. La birra infine arrotonda i sapori con la sua nota amarognola, la mozzarella sciolta in cottura lega tutti i sapori in un perfetto assemblato di gusti.

Non vi resta che prendere nota e mettervi all’opera.

Ingredienti (dosi per una teglia da 6 persone)

  • 900 gr. di patate (meglio se quelle della Bisalta )
  • 2 mozzarelle da 100 gr.
  • 2 cipolle bianche grandi
  • 8 fette di speck I.G.P.
  • 80 di pancetta affumicata tagliata a cubetti
  • 33 cl. di birra bionda
  • 1 bicchiere di latte intero
  • formaggio a pasta dura grattugiato (Grana, Parmigiano, Pecorino)
  • pangrattato (facoltativo)
  • 2 rametti di rosmarino
  • olio extravergine d’oliva q.b.

Per prima cosa pulite con cura le patate,  sbucciatale e riducetele a fette piuttosto sottili aiutandovi, magari, con una mandolina.

Lasciate sgasare la birra per alcuni minuti quindi unitela al latte in un miscuglio.

Sbucciate le cipolle e tagliatele a rondelle sottili quindi soffriggetele in padella (con un po’ di olio extravergine d’oliva) fin quando non saranno dorate.

Tagliate a fettine le mozzarelle.

Procuratevi ora una teglia da forno, foderatela con le fette di speck in modo che parte di esse rimangano comunque oltre i bordi della pirofila (come da foto).

Disponete poi, alternativamente a strati, le patate, le cipolle, la mozzarella a fette e la pancetta affumicata fin quando non terminerete gli ingredienti.

Spolverizzate in superficie con un po’ di formaggio grattugiato ed un velo di pangrattato. Versate ora il miscuglio di birra e latte. Terminate con un leggero filo di olio extravergine d’oliva.

Richiudete sulla superficie della torta le fette di speck che debordano dalla teglia, guarnite con i rametti di rosmarino e cuocete in forno preriscaldato a 180° per circa 45/50 minuti o comunque fin quando non verrà a crearsi una consistente ed appetitosa crosta dorata in superficie.

Sfornate, lasciate riposare per  15/20 minuti, porzionate e servite in tavola ai vostri ospiti.

Consiglio:

  1. la torta di patate e birra è strepitosa anche consumata il giorno successivo dopo averla riscaldata.
  2. invece di fare un’unica torta in pirofila, potete cucinare lo stesso piatto in mono porzioni, forse addirittura più comode e gestibili.

Torta di patate e speck alla birra

Torta di patate e speck alla birra

Torta di patate e speck alla birra

Torta di patate e speck alla birra

Torta di patate e speck alla birra

Torta di patate e speck alla birra

Torta di patate e speck alla birra

Torta di patate e speck alla birra

Torta di patate e speck alla birra

 

Caprese di pomodori e mozzarella di bufala

La caprese di pomodori e mozzarella di bufala è uno degli antipasti più conosciuti ed apprezzati della cucina italiana. Gustoso, leggero e semplicissimo da preparare è adatto per qualsiasi occasione, dalla “mangiata” tra amici alla cena più formale.

Tipica della stagione estiva, la caprese è comunque apprezzata e gustata durante tutto il periodo dell’anno.

Ora non vi resta che prendere nota e mettervi all’opera.

Ingredienti (dosi per 2 persone):

  • 4/5 pomodori san marzano (ma potete usare altre varietà)
  • 2 mozzarelle di bufala da 125 gr.
  • 4 foglie di basilico
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • sale q.b.
  • origano (facoltativo) q.b.

Pulite i pomodori, eliminate il picciolo quindi provvedete a lavarli con cura. Asciugateli poi con un canovaccio da cucina.

Scolate le mozzarelle quindi, aiutandovi con tagliere e coltello da cucina, riducetele in fette piuttosto sottili.

Terminata l’operazione ripercorrete lo stesso procedimento con i pomodori.

Procuratevi ora un piatto piano (da antipasto) dove disporrete le fette di pomodoro alternate con quelle di mozzarella in modo da ottenere anche una presentazione accattivante.

Sistemate ora le foglie di basilico (che servono come ornamento) quindi condite con un pizzico di sale, una spolverizzata di origano essiccato (se gradito) per concludere con un filo di olio extravergine d’oliva.

La vostra caprese di pomodori e mozzarella di bufala è ora pronta per essere servita in tavola ai vostri ospiti.

Delizia per grandi e piccini.

Consiglio: la caprese è meglio consumarla nell’immediatezza della preparazione, conservarla anche solo 3 o 4 ore in frigorifero fa perdere al piatto parte dei suoi inconfondibili sapori.

Caprese di pomodoro e mozzarella di bufala

Peperonata alla piemontese

La peperonata alla piemontese è un contorno molto ricco e saporito, ottima come accompagnamento a carni rosse e corpose oppure come condimento per una morbida polenta. Eccellente anche se mangiata con una fetta di pane casareccio.

Non vi resta che prendere nota e mettervi all’opera.

Ingredienti (dosi per 4 persone)

  • 6 peperoni California (magari metà gialli e metà rossi)
  • 1 cipolla
  • 6 filetti di alice
  • olio extravergine d’oliva
  • 2 o 3 mestoli di brodo vegetale (su come prepararlo, cliccate qui)
  • 1 dente d’aglio (facoltativo)

Per prima cosa pulite, detorsolate e lavate con cura i peperoni. Asciugateli con della carta da cucina quindi tagliateli in quadrati non troppo piccoli.

Pelate la cipolla ed il dente d’aglio.

Procuratevi ora una padella dai bordi alti, versatevi un filo di olio extravergine d’oliva, quindi la cipolla tagliata a rondelle ed il dente d’aglio intero.

Accendete il fuoco e fate soffriggere fin quando la cipolla si sarà appassita e l’aglio imbrunito.

Aggiungete ora i peperoni (dopo aver tolto l’aglio), lasciateli appassire, mescolando di tanto in tanto, per circa cinque minuti quindi aggiungete il primo mestolo di brodo.

Unite ora i filetti di acciuga e continuate la cottura a fuoco basso per  35/40 minuti, premurandovi di mescolare la verdura di tanto in tanto e di aggiungere, se necessario, ulteriore brodo vegetale onde evitare che i peperoni si asciughino eccessivamente.

Trascorso il tempo, la vostra peperonata sarà pronta per essere impiattata e servita ai vostri ospiti.

Consiglio: la peperonata, conservata in frigorifero, sarà ottima ed ancora più saporita se consumata il giorno successivo alla cottura.

Peperonata alla piemontese

 

 

Zucchine al microonde

Oggi proponiamo una ricetta semplicissima, un contorno gustoso e veloce da preparare. Perfetto per grandi e piccini, particolarmente indicato per la stagione estiva dove le zucchine sono verdura di stagione e si reperiscono con facilità ed a buon prezzo da qualsiasi verduriere.

Non vi resta che prendere nota e mettervi all’opera.

Ingredienti (dosi per 4 persone):

  • 4 zucchine chiare
  • origano q.b.
  • sale q.b.
  • olio extravergine d’oliva q.b.

Prendete le zucchine, privatele delle estremità quindi provvedete a lavarle per bene. Terminata l’operazione asciugatele con cura aiutandovi con della carta da cucina.

Procuratevi ora una mandolina necessaria per ridurre la verdura in rondelle del medesimo spessore. Se non possedete questo particolare attrezzo da cucina, potete portare a termine l’operazione aiutandovi con un coltello ed un asse da cucina. Prestate attenzione nell’affettare le zucchine il più uniformemente possibile al fine di facilitarne una cottura omogenea.

Prendete ora l’apposito piatto del microonde, rivestitelo con della carta forno e quindi andate a disporre la verdura affettata in maniera uniforme. Salate, spolverizzate con dell’origano essiccato e condite con un fino di olio extravergine d’oliva.

Inserite ora il tutto nel forno e, tramite l’apposita funzione “crisp” mettete a cottura per 8/9 minuti (tempistica che varia in base alla grandezza ed allo spessore delle fette).

Un volta trascorso il tempo, sfornate, impiattate e servite in tavola ai vostri ospiti.

Ricetta elementare ma gustosissima.

Zucchine al microonde

 

 

Risotto alle fragole

Dobbiamo ammetterlo, il risotto alle fragole ci ha sempre, al tempo stesso, intrigato ed intimorito, stuzzicato ed incuriosito. Alla fine ci siamo decisi mettendoci di buona lena ai fornelli sgombrando il campo dalle nostre remore.

Il risultato è stato davvero strabiliante, un primo piatto tipicamente primaverile/estivo dal gusto avvolgente ed invitante.

Semplicissimo da cucinare, vi permetterà si stupire i vostri ospiti senza dover essere per forza degli chef provetti.

Non vi resta che prendere nota e mettervi all’opera.

Ingredienti (dosi per 4 persone):

  • 320 gr. di riso (preferibilmente Carnaroli)
  • 250 gr. di fragole di Agribisalta s.r.l.
  • 1 cipolla bianca
  • 100 gr. di crescenza (o stracchino)
  • 60 gr. di vino bianco secco di qualità
  • 1 litro di brodo vegetale (su come prepararlo, cliccate qui)
  • 60 gr. di formaggio grattugiato (Grana o Parmigiano)
  • 20 gr. di burro
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • sale q.b.

Per prima cosa pulite e lavate con cura le fragole quindi asciugatele con un panno da cucina, sbucciate la cipolla che poi andrete a ridurre in un trito.

Procuratevi ora una padella, versatevi un filo di olio extravergine d’oliva, portatelo in temperatura quindi unite la cipolla che soffriggerete fin quando non si sarà dorata.

A questo punto unite il riso, fatelo tostare fin quando non inizierà a diventare “trasparente”.

Nel frattempo, aiutandovi con un tagliere, tagliate le fragole e tocchetti non troppo piccoli (una fragola in 4/6 parti, dipende dalla grandezza).

Tostato il riso, sfumate con il vino bianco, quanto questo sarà evaporato, iniziate la cottura vera e propria aggiungendo al riso, un poco alla volta, il brodo vegetale (su come prepararlo, cliccate qui). Mescolate di tanto in tanto.

Dopo una decina di minuti, incorporate le fragole (ci sono due teorie, chi preferisce inserirle tutte subito e chi metà ora e metà alla fine, noi le abbiamo messe tutte in questo momento della cottura mantenendone alcune per la guarnizione del piatto).

A fuoco basso portate a termine il processo di cottura per ulteriori 10/12 minuti, tempo necessario per mantenere il riso al dente (fate comunque sempre riferimento ai tempi di cottura indicati sulla confezione).

Un paio di minuti prima di spegnere la fiamma, unite la crescenza (o lo stracchino) e, mescolando, fatelo sciogliere in maniera uniforme.

Ottenuta una cottura a puntino, togliete la padella dal fuoco, aggiungete il burro ed il formaggio grattugiato e provvedete alla mantecatura mescolando con delicatezza.

A questo punto il vostro risotto alle fragole è pronto per essere impiattato e servito in tavola ai vostri ospiti.

Successo assicurato.

 

Risotto alle fragole

Risotto alle fragole

Risotto alle fragole

Risotto alle fragole

Risotto alle fragole

Risotto alle fragole

Risotto alle fragole

Risotto alle fragole

Risotto alle fragole

Risotto alle fragole

Risotto alle fragole

Risotto alle fragole

Risotto alle fragole

Risotto alle fragole

Risotto alle fragole

Crostini di gorgonzola, fragole e glassa di aceto balsamico

I crostini di gorgonzola, fragole e glassa di aceto balsamico sono un antipasto freddo stuzzicante, intrigante e fuori dall’ordinario. Un modo davvero colorato e simpatico di sorprendere i vostri amici. La forza del gorgonzola, la delicatezza delle fragole e la corposità della glassa creano sul palato un mix di sapori davvero irresistibili.

Non vi resta che prendere nota e mettervi all’opera.

Ingredienti (dosi per 6 crostini):

  • 150 gr. di gorgonzola dolce
  • 12/14 fragole di Agribisalta s.r.l.
  • 6 crostini
  • glassa di aceto balsamico q.b.

Il procedimento di preparazione, più che semplice, è elementare.

Per prima cosa, tagliate il pane a fette quindi tostatele su una piastra oppure con l’aiuto di un tostapane. Se volete evitare questo procedimento, come abbiamo fatto noi, procuratevi direttamente dei crostini che si trovano in un qualsiasi supermercato.

Pulite e lavate con cura le fragole quindi sezionatele a tocchetti non troppo piccoli (almeno 1 cm di lato)

Con un coltello spalmate un corposo strato di gorgonzola sul crostino, quindi sistemate sopra le fragole.

Terminate l’opera guarnendo il tutto con un fino sottile di glassa di aceto balsamico.

Il vostro antipasto è ora pronto per essere servito in tavola ai vostri ospiti.

Semplicità e rapidità allo stato puro.

Crostini gorgonzola, fragole e glassa di balsamico

Crostini gorgonzola, fragole e glassa di balsamico

Crostini gorgonzola, fragole e glassa di balsamico

Crostini gorgonzola, fragole e glassa di balsamico

Crostini gorgonzola, fragole e glassa di balsamico

Crostini gorgonzola, fragole e glassa di balsamico

 

 

Muffin di fragole e cioccolato bianco

Avete a disposizione delle gustose fragole e vi manca un’idea per un dolce veloce ed invitante? Bene, i muffin di fragole e cioccolato bianco sono la ricetta ideale che fa al caso vostro. Ottimi a colazione, eccellenti per una merenda tonificante, sono fantastici anche come fine pasto.

Non vi resta che prendere nota e mettervi all’opera.

Ingredienti (dosi per 12/14 muffin):

  • 250 gr. di fragole di Agribisalta s.r.l.
  • 140 gr. di zucchero
  • 140 gr. di cioccolato bianco 
  • 160 gr. di burro
  • 400 gr. di farina
  • 1/2 cucchiaino di bicarbonato
  • 1 bacca di vaniglia
  • 220 ml di latte intero
  • 1 bustina di lievito in polvere
  • 3 uova
  • 1 pizzico di sale

Per prima cosa, lavate con cura le fragole e tagliatele a tocchetti. Provvedete poi a ridurre il cioccolato bianco in pezzetti. Procuratevi ora una terrina dove andrete ad unire lo zucchero al burro (lasciato ammorbidire a temperatura ambiente). Mescolate il tutto con una frusta (meglio se elettrica) fino ad ottenere un composto cremoso.

A questo punto aggiungete le tre uova, continuate a mescolare incorporando a filo il latte. In un contenitore a parte mescolate il bicarbonato, la farina, i semi della bacca di vaniglia ed il pizzico di sale.

Setacciate ora, un poco alla volta, il miscuglio appena ottenuto unitamente al’impasto di uova, zucchero e burro completato in precedenza. Continuate a miscelare, meglio con un cucchiaio di legno, fin quando gli ingredienti non si saranno perfettamente assorbiti ed avrete ottenuto un composto piuttosto liscio e privo di grumi.

Aggiungete ora prima, il cioccolato bianco, quindi le fragole. Mescolate con cura fino ad ottenere un miscuglio omogeneo.

Procuratevi ora l’apposita teglia da forno con gli stampi da muffin, foderatela con gli appositi pirottini di carta che andrete a riempire (non oltre la metà) con l’impasto ottenuto in precedenza.

Infornate ora a 180° (forno pre-riscaldato) per 35/40 minuti, testatene comunque la cottura usando l’infallibile “metodo dello stecchino”.

Quando i vostri muffin saranno perfettamente dorati in superficie, sfornateli, lasciateli raffreddare, momento in cui saranno pronti per essere serviti ai vostri ospiti.

Una delizia.

Consiglio: i muffin possono essere serviti da soli oppure accompagnati da una marmellata di fragole.

 

 

Muffin di fragole e cioccolato bianco

Muffin di fragole e cioccolato bianco

Muffin di fragole e cioccolato bianco

Muffin di fragole e cioccolato bianco

Muffin di fragole e cioccolato bianco

Muffin di fragole e cioccolato bianco

Muffin di fragole e cioccolato bianco

Muffin di fragole e cioccolato bianco

Muffin di fragole e cioccolato bianco

Muffin di fragole e cioccolato bianco

Muffin di fragole e cioccolato bianco

Muffin di fragole e cioccolato bianco

 

 

Passato di zucca e topinambur

Cercate un primo piatto leggero ma gustoso, rapido ma saziante, delicato ma stuzzicante? Oggi abbiamo trovato la soluzione alla vostre esigenze. Il passato di zucca e topinambur è consigliato per tutte le occasioni, durante tutto il periodo dell’anno. Ottimo se gustato fumante durante la stagione invernale, eccellente se assaporato tiepido nelle stagioni più miti.

Non vi resta che prendere nota e mettervi all’opera.

Ingredienti (dosi per 4/6 persone)

Per prima cosa pelate la zucca, sbucciare le patate, mondare i porri e pulite con cura i topinambur. Tagliate quindi porri a rondelle, le patate, la zucca ed i topinambur a cubetti.

Procuratevi ora una pentola, piuttosto capiente, dai bordi alti, versatevi un abbondante filo d’olio extravergine d’oliva e poi aggiungete i porri tagliati a rondelle. Fateli appassire a fuoco medio. Unite ora la zucca e le patete a cubetti, mescolate e lasciate insaporire per un paio di minuti quindi ricoprite il tutto con il brodo vegetale.

Coperchiate ora la pentola e cuocete per 35/40 minuti. Se usate una pentola a pressione, le tempistiche di cottura si dimezzano.

Trascorso il tempo, togliete per un attimo la pentola dal fuoco, procuratevi un mixer ad immersione e frullate il miscuglio di verdure fino a renderlo un passato piuttosto denso e cremoso.

Salate e pepate, riportate la pentola sul fuoco e lasciate insaporire per ulteriori 5 minuti.

Il vostro passato di zucca e topinambur è ora pronto per essere servito ai vostri ospiti.

Consiglio: se volete rendere ancora più saporito (anche se molto meno light) il vostro piatto, potete incorporare un cartoccio di panna da cucina.

Passato di zucca e topinambur

Passato di zucca e topinambur

Passato di zucca e topinambur

Passato di zucca e topinambur

Passato di zucca e topinambur

Passato di zucca e topinambur

Passato di zucca e topinambur

 

 

 

Chips di topinambur al forno microonde

Oggi vi proponiamo una ricetta davvero semplice e rapida da cucinare, un contorno delicato, appetitoso ed un po’ fuori dall’ordinario. Insomma un modo originale per sorprendere i vostri ospiti, grandi o piccoli che siano. Una gustosa e stuzzicante alternativa alle classiche patate fritte o al forno.

Non vi resta che prendere nota e mettervi all’opera.

Ingredienti (dosi per 4 persone):

  • 8 topinambur di medie dimensioni (6/7 grammi in totale) di Agribisalta s.r.l.
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • origano q.b.
  • sale q.b.
  • salse (a piacere)

La preparazione è elementare. Pulite con cura i topinambur, potete scegliere solo di spazzolarli con estrema cura (come si fa con i tartufi), oppure di pelarli.

Ultimata l’operazione, procuratevi una mandolina e riducete la verdura in fette piuttosto sottili.

Foderate ora il piatto da forno del vostro microonde con un foglio dell’apposita carta quindi disponetevi sopra i topinambur affettati, irrorate con un poco di olio extravergine d’oliva, spolverizzate con dell’origano essiccato, salate con moderazione.

Mettete quindi a cuocere (in modalità CRISP) per una dozzina di minuti, mescolando di tanto in tanto le chips, premurandovi di cuocere comunque fin quando i topinambur non risulteranno piuttosto croccanti e dorati.

Spegnete ora il forno ed impiattate (possibilmente meglio di come abbiamo fatto noi…) ed abbinate in accompagnamento le salse che meglio preferite.

Gustosa alternativa.

Chips di topinambur al forno microonde

Chips di topinambur al forno microonde

Chips di topinambur al forno microonde

Chips di topinambur al forno microonde

Chips di topinambur al forno microonde

Search
Categories