Crea sito

Archive for maggio, 2014

Polpette vegetariane

Ragazzi, oggi vi proponiamo un’interessante ricetta vegetariana. Gustoso, leggero e facile da preparare, con poco tempo otterrete un secondo piatto completo e saporito che soddisferà sia grandi che piccini.

Ingredienti (dosi per 4 persone):

Per il composto:

  • 500 gr. di piselli in scatola
  • 80 gr. di Parmigiano Reggiano grattugiato
  • 150 gr. di ricotta
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 uovo
  • 80 gr.di pangrattato
  • 1 cuccchiaio di curcuma
  • sale q.b.
  • olio extavergine d’oliva q.b. (a completamento prima di infornare)

Per la panatura:

  • 80 gr. di pangrattato
  • 50 gr. di semi di sesamo
  • olio q.b.

 

 

Scolate e sciacquate con cura i piselli in scatola e poi trasferiteli nel mixer del frullatore, aggiungete dunque l’uovo, la ricotta, il pangrattato, il Parmigiano Reggiano grattugiato, la curcuma e l’aglio che avrete precedentemente sbucciato e privato dell’animella centrale. Pizzicate di sale.

Frullate gli ingredienti fino a ridurli in un composto piuttosto denso.

A parte preparate la panatura mescolando i semi di sesamo ed il pangrattato.

Accendete il forno e portatelo in temperatura a 200° gradi.

Con impasto formate delle polpettine che successivamente passerete  direttamente nella panatura. Ripetete l’operazione fino a terminare gli ingredienti.

Rivestite la placca del forno con l’apposita carta ed adagiatevi sopra le polpettine una accanto all’altra.

Terminata l’operazione completate con un ulteriore filo d’olio extravergine d’oliva.

Infornate in modalità ventitala per circa 15 minuti.

Trascorso il tempo, le vostre polpettine saranno pronte per essere servite in tavola e gustate.

 

Polpette vegetariana

Polpette vegetariana

Polpette vegetariane

Polpette vegetariane

Polpette vegetariane

Polpette vegetariane

 

 

 

 

Frittata di zucchine

La frittata di zucchine è un piatto molto veloce e semplice da preparare, uno dei salva-pasto più conosciuti e più usati.

Ingredienti (dosi per 4 persone):

  • 4 uova grandi
  • 400 gr. di zucchine (ovvero 4 zucchine medie)
  • 100 gr.di Parmigiano Reggiano o Grana Padano grattugiato
  • 1 cipolla (o scalogno)
  • 1 spicchio d’aglio
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • prezzemolo q.b.
  • rosmarino q.b.
  • basilico (qualche fogliolina tenera)
  • sale q.b.

Lavate per bene le zucchine e le erbe aromatiche. Pelate la cipolla e l’aglio.

Con l’aiuto di un tagliere, effettate le zucchine. A parte tritale le erbe aromatiche.

In una padella dai bordi bassi, versate un filo d’olio, fatelo scaldare poi unite la cipolla e lo spicchio d’aglio. Fate rosolare per qualche istante poi aggiungete le zucchine che farete soffriggere per una decina di minuti circa o comunque fin quando risultino di una cottura croccante (eliminate l’aglio).

Nel frattempo, in una ciotola capiente, rompete le 4 uova, iniziate a sbatterle con una frusta (o una forchetta) aggiungendo man mano il formaggio grattugiato, il prezzemolo, rosmarino ed il basilico tritato. Aggiustate di sale.

Rimestate il tutto per bene fin quando il composto risulti perfettamente omogeneo.

Versate ora l’uovo nella  padella con le zucchine e mescolate per bene gli ingredienti con un cucchiaio di legno.

Quando il composto inizia a solidificarsi dorandosi sui lati, aiutandovi con un coperchio della giusta dimensione e facendo ben attenzione a non ustionarvi, rivoltate la frittata e successivamente fatela nuovamente scivolare in padella dal lato ancora da cuocere.

Portate a termine la cottura per altri cinque minuti a fuoco medio.

A questo punto la vostra frittata è pronta per essere trasferita su un piatto da portata e servita in tavola ancor calda o, a piacere, anche fredda.

Frittata di zucchine

Frittata di zucchine

 

Melanzane gratinate di Erika

Oggi vi proponiamo una sfiziosissima ricetta che ci ha trasmesso Erika, una collega di Simo.

Semplice da preparare e gustosa da assaporare sono due caratteristiche che rendono questa ricetta ideale sia per una cena in famiglia che per una mangiata tra amici decisa all’ultimo minuto.

Ingredienti (dosi per 4 persone):

  • 4 melanzane medie
  • 100 gr. di Grana Padano grattugiato
  • pangrattato q.b.
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • sale q.b.

Per prima cosa lavate per bene le melenzane. Dopo averle asciugate, affettatele orizzontalmente e poi riducetele a cubetti.

Versate i cubetti ottenuti in una ciotola, poi bagnate il tutto con un po’ d’olio extravergine d’oliva e mescolate con cura in modo che la verdura si unga per bene.

A questo punto, in un contenitore di plastica con coperchio, mettete il pangrattato, il Parmigiano Reggiano e poi unite i cubetti di melanzana.

Sigillate bene e shackerate il tutto per qualche secondo in modo che la panatura si attacchi perfettamente alle melanzane.

Accendete il forno e portatelo in temperatura (in modalità ventilata) a 200°.

A questo punto prendete una teglia e versatele dentro le vostre melanzane impanate a cubetti, aggiustate di sale, irrorare con un ulteriore filo d’olio.

Infornate per 20 minuti circa.

Le vostre melanzane gratinate sono ora pronte per essere servite in tavola ben calde e croccanti.

Melanzane gratinate di Erika

Melanzane gratinate di Erika

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Asparagi light

Ci sono davvero tanti modo di cucinare gli asparagi, tutti saporiti, invitanti, fantasioni e stuzzicanti.

Io (Dan) sono un grande estimatore di questa verdura (soprattutto l’asparagina) e me la gusto tutte le volte che posso.

Detto questo, forse vi sembrerà strano ma, se posso scegliere come mangiarli me li preparo nella maniera più semplice possibile, ovvero come vi vado a descrivere di seguito:

Ingredienti (dosi per 4 persone):

  • 600 gr di asparagi (meglio ancora asparagina)
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • Parmigiano Reggiano q.b.
  • sale q.b.

Per come pulire gli asparagi, clicca qui.

Una volta preparati gli asparagi per la cottura procuratevi una pentola capiente e lessateli in abbondante acqua salata oppure, meglio ancora, cuoceteli a vapore, tecnica che vi permetterà di mantenere praticamente intatto il sapore della verdura senza disperderne le sostanze nutritive.

Una volta terminata l’operazione, disponeteli, ancora bollenti in un piatto piano. Un pizzico di sale, un filo di olio extravergine d’oliva e completate con un’abbondante spolverizzata di Parmigiano Reggiano grattugiato.

Ora non vi resta che servire in tavola. Rimarrete sorpresi da quanto risulterà gustoso ed appagante questo piatto semplicissimo.

Consiglio: se volete potete grattugiare sopra i vostri asparagi con il Parmigiano, anche il rosso di un uovo sodo. Donerà ulteriore gusto al piatto, rendendolo però meno light!

Asparagi light

Asparagi light

 

 

 

 

 

Crostata di albicocche

La crostata con la confettura di albicocche è forse uno dei dolci più classici e tradizionali della cucina italiana.

Gustosa, genuina e semplice da preparare è una leccornia che entusiasma i bambini e delizia i grandi.

La ricetta e l’ottima preparazione immortalata nella foto sono tutto merito di Frà….

Ingredienti (dosi per 6/8 persone):

  • 200 gr di farina
  • 70 gr di burro
  • 80 gr. di zucchero a velo (se si amalgama molto più facilmente)
  • confettura di albicocche q.b. (7/800 gr. circa)
  • 2 uova
  • 1 pizzico di sale

Procuratevi un mixer, al suo interno ponete il burro tagliato a pezzettoni appena estratto dal frigo , la farina setacciata ed il pizzico di sale. Frullate ora il tutto fin quando il vostro composto non assuma un aspetto granuloso, a quel punto versate il tutto su un piano di lavoro ampio ed aggiungete lo zucchero a velo passato al setaccio cercando di formare una fontanella.

Nel varco che creerete al centro, versate i tuorli d’uovo

Iniziate ad amalgamare gli ingredienti aiutandovi inizialmente con una forchetta. Quando le uova avranno assorbito sufficientemente la farina, potete proseguire ad impastare con le mani.

Continuate dunque l’operazione per il tempo necessario a compattare per bene gli ingredienti, senza esagerare onde evitare che il calore delle mani riscaldi eccessivamente il composto facendolo rimanere friabile.

Con la pasta formate ora una specie di panetto, avvolgetelo in una pellicola e deponetelo in frigo a compattare per almeno un’oretta.

Trascorso questo tempo, estraete la vostra frolla dal frigo, togliete la pellicola e battete il panetto con un mattarello in modo da ammorbidirlo senza però riscaldarlo.

Ora stendete la vostra pasta su un piano di lavoro aiutandovi con un mattarello.

Accendete il forno e portatelo in temperatura a 180°

Procuratevi una teglia rotonda da forno, foderatela con l’apposita carta. Rivestite ora la teglia con la pasta frolla ottenuta (premurandovi di tenerne un po’ da parte per effetuare le decorazioni).

Stendete ora la marmellata sulla superficie della frolla poi apponete le decorazioni in modo da formare i classici rombi.

Ora infornate per 25 minuti circa.

Trascorso il tempo necessario, sfornate e lasciate raffreddare.

La vostra gustosa crostata, a questo punto, è pronta per essere servita in tavola.

 

IMPORTANTE: il burro usato per fare la frolla DEVE essere freddo di frigo e non a temperatura ambiente!

 

Crostata di albicocche

Crostata di albicocche

 

 

Fagottini golosi

Alcune sere fa siamo andati a cena da Claudia e Domenico, la padrona di casa ci ha proposto questo eccellente secondo piatto che ci è piciuto moltissimo.

Ovviamente non ci siamo lasciati scappare l’occasione di chiederne la ricetta e di riproporla sul nostro blog.

Sostanziosa, saporita e ricca di gusto sono le caratteristiche peculiari di questa ricetta da consigliare senza esitazioni.

Mettetevi di buona lena ed il risultato sarà eccellente.

Ingredienti (dosi per 4 persone):

  • 1 rotolo di pasta sfoglia rettandolare
  • 3/4 patate medie
  • 4  pezzi  di salsiccia
  • Parmigiano Reggiano q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

Come prima cosa lavate le patate e fatele lessare con la buccia. Trascorso il tempo necessario, scolatele e lasciatele intiepidire.

Una volta raffreddate, pelate le patate e schiacchiatele con un passaverdura in una ciotola.

Aggiungete quindi una manciata di Parmigiano Reggiano grattugiato, aggiustate di sale e di pepe prima di mescolare per bene creando una sorta di purè.

In una pentola antiaderente (oppure su una piastra), adagiate i 4 pezzi di salsiccia e fateli rosolare (senza aggiungere condimenti) per bene fin quando non risultino ben cotti. Poi spegnete il fuoco e lasciate intiepidire.

Stendete ora il rotolo di pasta sfoglia su un piano di lavoro e dividetelo in 4 con un coltello.

Sistemate su ogni quarto di sfoglia la giusta quantità di patate schiacciate  e poi adagiatevi sopra i pezzi di salsiccia (che avrete precedentemente debudellato).

Chiudete quindi per bene i vostri fagottini pressando con vigoria sui bordi.

Accendete il forno e portatelo in temperatura a 180°.

Rivestite la placca del forno con l’apposita carta ed adagiatevi sopra i 4 fagottini.

Infornate il tutto in modalità ventilato per circa 25/30 minuti o comunque fin quando la superficie della sfoglia non risulterà ben gonfia e dorata.

A questo punto, sfornate e servite i vostri fagottini ancora caldi magari con un accompagnamento di melanzane (spettacolarmente buone) come ha fatto Claudia.

Riscuoterete un successone.

Fagottino goloso

Fagottino goloso contornato da melanzane

 

 

 

 

 

Muffin di mele con cuore di marmellata

Ecco una semplice ricetta per sfornare dei muffin molto soffici e gustosi, ideali per iniziare bene la giornata oppure per recuperare energie con una merenda sostanziosa.

Ingredienti (dosi per 6/8 muffin, dipende dalla grandezza degli stampi):

  • 200 gr. di farina 00
  • 140 gr. di zucchero
  • 125 gr. di yogurt
  • 1 cucchiaio di lievito per dolci
  • 2 uova
  • 200 ml di latte
  • 70 gr. di burro fuso
  • 1 bustina di vanillina
  • 2 mele golden
  • 1 cucchiaino di marmellata (gusto a scelta, meglio se di albicocche) per muffin
  • zucchero a velo

Procuratevi due ciotole capienti, in una mescolate la farina, lo zucchero e la vanillina con il lievito. Nell’altra amalgamate lo yogurt con le uova, il latte ed il burro fuso.

Ora unite la miscela liquida alla ciotola del miscuglio secco.

Amalgamate il tutto per bene.

Lavate le mele, pelatele e tagliatele a cubetti.

Unitele al composto e rimestate per bene e con pazienza in modo che le mele si uniscano perfettamente gli altri ingredienti formando un composto omogeneo.

Accendete il forno e portatelo in temperatura a 180°.

Prendete ora gli stampini per i muffin, imburrateli ed infarinateli. Ponete un primo strato di composto, poi il cucchiaino di marmellata e completate con altro impasto fino a riempire lo stampino per i 2/3 della capienza.

Infornate per circa 20/25 minuti o comunque fin quando la superficie dei vostri muffin non risulti ben dorata.

Trascorso il tempo necessario, sfornate e lasciate intiepidire i muffin prima di estrarli dagli stampini.

I vostri dolci sono ora pronti  (se gradite, cospargetene ancora la superficie con dello zucchero a velo) per essere serviti (freddi).

Muffin di mele e marmellata

Muffin di mele e marmellata

 

 

 

 

 

 

 

Pasta frolla

La pasta frolla è una delle basi più conosciute ed usate in cucina. Ideale per la preparazione di crostate e biscotti, risulta pure piuttosto semplice da preparare.

Gli ingredienti sono pochi e semplici, possono variare nelle dosi a seconda che si voglia ottenere un impasto più morbido o più secco.

Le quantità indicate di seguito, ad esempio, hanno permesso di sfornare una crostata stratosferica.

Ingredienti (dosi per dolce da 6 persone):

  • 200 gr di farina
  • 70 gr di burro
  • 80 gr. di zucchero a velo (se si amalgama molto più facilmente)
  • 2 uova
  • 1 pizzico di sale
  • la scorza di un limone non trattato (facoltativo)

Procuratevi un mixer, al suo interno ponete il burro tagliato a pezzettoni appena estratto dal frigo , la farina setacciata ed il pizzico di sale. Frullate ora il tutto fin quando il vostro composto non assuma un aspetto granuloso, a quel punto versate il tutto su un piano di lavoro ampio ed aggiungete lo zucchero a velo passato al setaccio cercando di formare una fontanella.

Nel varco che creerete al centro, versate i tuorli d’uovo (ed eventualmente la scorza di limone).

Iniziate ad amalgamare gli ingredienti aiutandovi inizialmente con una forchetta. Quando le uova avranno assorbito sufficientemente la farina, potete proseguire ad impastare con le mani.

Continuate dunque l’operazione per il tempo necessario a compattare per bene gli ingredienti, senza esagerare onde evitare che il calore delle mani riscaldi eccessivamente il composto facendolo rimanere friabile.

Con la pasta formate ora una specie di panetto, avvolgetelo in una pellicola e deponetelo in frigo a compattare per almeno un’oretta.

Trascorso questo tempo, estraete la vostra frolla dal frigo, togliete la pellicola e battete il panetto con un mattarello in modo da ammorbidirlo senza però riscaldarlo.

A questo punto sarete pronti per stendere la pasta ed usarla per qualsiasi preparazione che voi vogliate cucinare.

IMPORTANTE: il burro usato per fare la frolla DEVE essere freddo di frigo e non a temperatura ambiente!

Pasta frolla

Pasta frolla

 

 

 

 

 

 

Tortino alle erbette con fonduta

La delicatezza del tortino di verdure ben si sposa con il gusto ed il sapore inteso della fonduta.

Un antipasto squisito che può addirittura essere proposto come secondo piatto.

Ingredienti (dosi per 4 persone):

Per il tortino:

  • misto di erbette (prezzemolo, timo, menta, spinaci, o quello che più vi aggrada) per un peso di circa 300 gr.
  • 4 uova
  • una confezione di panna fresca da 125 ml.
  • 1 cucchiaio di fecola di patate
  • 30 gr. di Parmigiano Reggiano grattugiato
  • 2 cucchiai di latte intero
  • noce moscata q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

Per ingredienti e preparazione delle fonduta clicca qui.

Lavate per bene le erbette e fatele  cuocere a vapore per circa cinque minuti oppure, se preferite, fatele sbollentare in acqua. Ad operazione ultimata scolate il tutto e lasciate intipidire.

A parte, in una ciotola capiente, sbattete con cura le uova unite alla panna. Aggiungete poi in successione il Parmigiano grattugiato, la fecola sciolta nei due cucchiai di latte intero ed un poco di noce moscata a piacere. Aggiustate di sale e di pepe continuando a mescolare con vigore  fin quando il vostro composto non risulterà perfettamente amalgamato.

Prendete ora le erbette e, con l’aiuto di un tagliere ed una mezzaluna, tritatele piuttosto finemente.

Aggiungetele dunque al composto con le uova precedentemente approntato  e rimestate pazientemente.

Procuratevi ora degli stampini da forno e riempiteli con il vostro preparato.

A questo punto non vi resta che farli cuocere, per una ventina di minuti a bagnomaria oppure (se ne avete la possibilità) in forno a vapore alla temperatura di 100°.

Nel frattempo preparate la fonduta (clicca qui).

Una volta pronti gli sformatini e la fonduta, procurateli un piatto piano da portata, stendete uno strato di fonduta ed adagiatevi sopra il vostro sformato.

Se preferite, potete mettere prima lo sformato e ricoprirlo di fonduta.

Servite in tavola ben caldo.

Successo assicurato.

Tortino di erbette con fonduta

Tortino di erbette con fonduta

 

 

 

 

 

Cotoletta di pollo impanata

Mamma mia! Una leccornia per eccellenza, conquista gli adulti, fa impazzire i più piccini. Ebbe sì, è lei…la spettacolare cotoletta impanata.

Elementare da preparare, sfiziosissima da gustare. Il secondo piatto preferito da Simo.

Più che una ricetta, è un ripasso della preparazione.

Ingredienti (dosi per 4 persone):

  • 4 fettine di petto di pollo
  • 1 uovo sbattuto
  • pangrattato q.b.
  • farina di grano duro 00 q.b.
  • Parmigiano Reggiano q.b.
  • sale q.b.
  • olio extravergine d’oliva q.b.

Rompete l’uovo e sbattetelo con l’aiuto di una frusta o di una forchetta in un piatto fondo sufficientemente ampio.

Aggiungete un pizzico di sale.

In un piatto piano stendete un po’ di farina di grano duro ed in un altro ancora il pangrattato che (golosità) mischierete con un paio di cucchiai di Parmigiano Reggiano grattugiato.

Ora prendete le vostre fettine passatele nella farina di grano duro, poi immergetele nell’uovo sbattuto e, per ultimo, rivoltatele nel piatto del pangrattato. Effettuate l’operazione su entrambi i lati della bistecca in modo che la panatura risulti consistente ed omogenea.

In una padella, fate scaldare abbondante olio extravergine d’oliva (in alternativa olio di semi di arachidi), a questo punto immergete le vostre bistecche e portatele a cottura (giratele un paio di volte) fin quando la panatura risulterà bella dorata e croccante.

Scolate dunque le vostre fettine ed adagiatele in un piatto piano ricoperto di carta assorbente in modo che venga eliminato l’olio in eccesso.

Le vostre cotolette saranno ora pronte per essere servite in tavola ancora ben calde.

Cotolette di pollo impanate

Cotolette di pollo impanate

 

Search
Categories